10 cose che non sai su Cyberpunk 2077

Di Marco "Bounty" Di Prospero
22 Luglio 2020

Nonostante i vari rinvii, l’uscita di Cyberpunk 2077 sembra ormai certa. Il gioco targato CD Project RED è infatti destinato ad arrivare su PS4, Xbox One e PC il prossimo 19 novembre 2020. Dal momento dell’annuncio, la software house polacca ha rilasciato diverse informazioni sul mondo di Cyberpunk 2077. Alcune di queste potrebbero però esservi sfuggite. E’ questo il motivo che ci ha spinto a scrivere un articolo dedicato alle 10 cose che potreste non sapere su Cyberpunk 2077, vi auguriamo una buona lettura.

1 – Da John Wick a Cyberpunk è un attimo

Tra i tanti personaggi che incontreremo nel mondo di Cyberpunk 2077 troveremo Johnny Silverhand, un personaggio con la voce e le fattezze di Keanu Reeves, attore che ha all’attivo film del calibro di Matrix o John Wick. Il buon Reeves, oltre ad aver prestato la propria voce ha anche eseguito delle riprese in motion capture permettendo a Silverhand di essere tale e quale a lui. Del resto è stato l’attore stesso ad essere salito sul palco dell’E3 2018 durante la presentazione del gioco.

2 – Cyberpunk…2013?

Non tutti sanno che Cyberpunk 2077 si ispira a Cyberpunk 2013, gioco da tavola creato da Mike Pondsmith e rilasciato in america nel “lontano” 1988. Lo stesso Pondsmith si era a sua volta ispirato ai romanzi alla collana di racconti denominata Mirrorshade. Inutile dire che l’hype nei confronti del videogioco targato CD Project RED ha rispolverato anche il gioco da tavola. Cyberpunk 2013 sarà infatti riproposto in una nuova versione, fungendo da prequel del videogioco stesso.

3 – Durata del ciclo giorno/notte

Cyberpunk 2077 avrà ovviamente un ciclo giorno notte. Quello che forse non sapete è che la durata delle giornate sarà il doppio di quella vista in The Witcher 3. In Cyberpunk 2077 ogni ciclo giorno notte equivale infatti a 3 ore reali mentre in The Witcher 3 a sole 1 ora e 36 minuti. Si tratta di uno dei titoli con le giornate più lunghe considerando che anche Gta V e Red Dead Redemption 2 si fermano a soli 48 minuti reali.

4 – Buon samaritano

Durante le varie presentazioni del gioco, CD Project RED ha annunciato che Cyberpunk 2077 potrà essere portato a termine senza uccidere nemmeno una persona. Ciò grazie alla miriade di approcci possibili che permetteranno al giocatore di evitare l’utilizzo delle bocche da fuoco.

5 – Personalizzazione estrema

Cyberpunk 2077 ci permetterà di creare il nostro personaggio. Fin qui nulla di eclatante se non fosse per l’estrema personalizzazione consentita dall’editor. Potremo personalizzare praticamente di tutto, comprese la lunghezza e il colore delle unghie, il timbro della voce, i genitali, il colore dei peli pubici o…i capezzoli. Tra l’altro, a differenza di molti altri giochi, starà a noi decidere se creare un personaggio maschio, femmina o transessuale. Una scelta decisamente coraggiosa di cui il mondo videoludico aveva bisogno per sfatare un taboo rimasto inascoltato da troppo tempo. Peccato per la versione giapponese che, come vi abbiamo raccontato qui, sarà censurata.

6 – Ehi vuoi parlare con me?

Trattandosi di un GDR, Cyberpunk 2077 presenta i dialoghi multipli. A differenza di quanto fatto in The Witcher 3, i ragazzi di CD Project RED hanno deciso di approfondire ancora di più questa meccanica. I dialoghi di Cyberpunk saranno infatti diversi a seconda del background narrativo del personaggio. Questo perchè a inizio gioco ci sarà permesso di selezionare il passato del nostro alter-ego scegliendo tra Corporate, Street Kid o Nomad.

anteprima cyberpunk 2077

7 – Tuning e open world

Oltre alla componente GDR, Cyberpunk 2077 presenta meccaniche tipiche di un open world. Per spostarsi da una parte all’altra di Night City potremo utilizzare infatti automobili o moto. A quanto pare avremo a disposizione un garage in cui tenere i nostri bolidi. Bolidi che, tra le altre cose, potremo decidere di potenziare tramite le opzioni di tuning.

8 – Hacking

Riprendendo il punto 4, in Cyberpunk 2077 sarà possibile terminare il gioco senza eseguire uccisioni. Ciò grazie all’hacking, meccanica che potremo sfruttare durante le fasi di gioco. In particolare, attivando l’hacking potremo analizzare lo scenario circostante e scovare punti d’interesse e oggetti da poter hackerare. In questo modo, eseguendo una determinata azione, potremo distrarre i nemici e coglierli di sorpresa.

9 – Animus

Con l’ultimo gameplay trailer, CD Project RED ha svelato la presenza di Braindance, una meccanica che ricorda molto l’Animus di Assassi’s Creed, seppur molto più avanzata. Tramite un determinato dispositivo potremo infatti rivivere in prima persona i ricordi di una persona. Tuttavia, oltre ad impersonare il soggetto, potremo anche analizzare l’ambientazione circostante in cerca di informazioni utili. In altre parole tramite Braindance sarà possibile avviare fasi investigative che CD Project RED aveva già provato ad inserire in The Witcher 3 con risultati altalenanti.

10 – La bellezza del Ray Tracing

La software house polacca ha confermato che Cyberpunk 2077 girerà con il nuovo motore grafico, il REDengine4. Il titolo dovrebbe quindi apparire graficamente ottimo, augurandoci che non si presentino i bug e i glitch che hanno afflitto la versione iniziale di The Witcher 3. Oltre a ciò è stato confermato che la versione PC e plausibilmente quelle PS5 e Xbox Series X, avranno il ray tracing. Si tratta, in poche parole, di una funziona che permette di rappresentare meglio i riflessi dei raggi di luce. Ultima, ma non per importanza, la distruttibilità degli scenari di gioco che, a detta degli sviluppatori, sarà massima.

Queste dunque le 10 cose che potreste non sapere su Cyberpunk 2077. Prima di concludere vi ricordiamo che su Uagna.it troverete anche l’anteprima dedicata al titolo CD Project RED.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento