Abbiamo provato Big Brain Academy, il gioco che allena la mente

Di Marco "Connor" Corazza
3 Dicembre 2021

Nintendo ha sempre dato prova di avere a cuore la varietà del pubblico, pubblicando diversi titoli capaci di attirare ogni fascia di età e gusto, è proprio questo il tipo di gioco di cui parliamo oggi, ossia Big Brain Academy: Sfida tra menti, che punta a entrare nella quotidianità di casual player e non grazie ad allenamenti dedicati per le aree del cervello, come in parte ci aveva abituato il Dr. Kawashima di Brain Training (sempre della grande N), anche se le nuove funzionalità introdotte in questo titolo sono davvero sorprendenti e noi le abbiamo provate in anteprima, ecco ciò che abbiamo appreso.

Le sfide proposte da Big Brain Academy si suddividono in 5 aree specifiche: Intuito, Memoria, Analisi, Algebra e Percezione, le quali racchiudono a loro volta ben 4 minigiochi ciascuno, questo è ciò che possiamo ricavare già dalla demo gratuita sul Nintendo eShop; nella nostra prova abbiamo potuto usufruire di ogni tipologia di allenamento, in singolo e in 1 contro 1.

Innanzitutto, nella schermata principale, possiamo scegliere la quantità di giocatori che partecipano, i comandi (se tramite tasti o touch screen) e, in caso vi siamo dai 2 ai 4 utenti, il proprio avatar per poi proseguire con l’introduzione all’accademia qualora fossimo nuovi nel gioco: qui ci viene presentato ogni aspetto del gioco e le modalità che contraddistinguono questo titolo dai predecessori.

Inizialmente dovremo creare il nostro personaggio in ogni aspetto e, per aprire le danze, cimentarci in una delle sfide messe a disposizione nella sezione Stretching, le quali saranno tutte sbloccate fin da subito per consentire a tutti di mettersi alla prova senza tutorial invasivi e lunghe sessioni di allenamento; dopo alcuni tentativi e primi approcci ai minigiochi esclusivi (non inseriti nella demo), siamo passati alla modalità Esame che racchiude tutte le nozioni apprese in precedenza: dovremo affrontare 5 prove casuali, ognuna appartenente ad un ramo diverso, dopo le quali ci verrà assegnato un punteggio e un’età cerebrale, assieme ad un grafico indicante le categorie in cui si è andati meglio, migliorando nella pratica e ottenendo punteggi sufficientemente alti avremo la facoltà di sbloccare la versione potenziata della prima sezione vista: il Super Stretching, in cui le sfide partiranno da un livello avanzato (dando comunque più punti rispetto a quelle più semplici); la macro area dedicata al giocatore singolo si chiude mostrando le sfide fantasma, si tratta di confronti diretti contro i record di amici, familiari o giocatori online (ricercabili anche tramite ID personale).

La parte multigiocatore raccoglie party fino a 4 persone e permette una scelta mirata dei minigiochi, come avviene in versione solitaria, o di giocare tramite giri di ruota: a turno (prima a caso e poi partendo dal giocatore con meno punti) si dovrà girare e fermare una ruota contenente una varietà completa dei 20 giochi a disposizione, a prescindere dal tipo di modalità scelta potremo decidere quanti turni fare prima di decretare il vincitore; una cosa che caratterizza il gameplay a più utenti è la possibilità di decidere, per ognuno dei player, prima di ogni partita il proprio livello di difficoltà (per bambini, principiante, intermedio, avanzato, élite e super élite), in modo da adeguare l’esperienza di gioco e renderla più equilibrata.

Ultimo punto che vogliamo evidenziare è come Big Brain Academy punti ad essere “educativo” nella fase di crescita personale all’interno dei minigiochi in giocatore singolo: in ognuno di questi avremo a disposizione 60 secondi di tempo, in cui otterremo punti e avanzeremo di difficoltà (partendo dalla base) per ogni risposta corretta e caleremo, sia di punti che di difficoltà, nel caso ne dessimo una errata; in ogni caso, alla fine di ogni sfida otterremo delle monete in base alla prestazione eseguita e, ogni 10 accumulate, sbloccheremo un oggetto per personalizzare il nostro amato personaggio.

Insomma, il punto focale su cui si basa il titolo è il divertimento e come ci è stato detto durante la prova: “lo scopo è creare un ambiente non stressante e alla portata di tutti, mettendo al centro la sfida contro se stessi”, cosa che rispecchia appieno le sensazioni provate.

Ricordiamo che Big Brain Academy: Sfida tra menti esce ufficialmente oggi, 3 dicembre 2021, in esclusiva per Nintendo Switch.

Ringraziamo Nintendo per la prova in anticipo del gioco.

Offerta
BIG BRAIN ACADEMY - Nintendo Switch
  • Chi ha la mente più allenata in famiglia? Scoprilo con Big Brain Academy: Sfida tra menti per Nintendo Switch.
  • Cimentati in prove strizzacervello di cinque differenti categorie: Intuito, Memoria, Analisi, Algebra e Percezione.


Abbiamo parlato di:

Videogiocatore dall'infanzia, dalla fine degli anni '90, fino ad arrivare ai titoli più recenti. Dal PC alla console, una vita basata su questo mondo, appassionato di trame fitte e giochi in team.




Scrivi un commento