Accordo Kojima-Xbox, secondo un report la partnership è iniziata

ludens kojima uagna
Di Andrea "Geo" Peroni
2 Luglio 2021

Non è la prima volta che leggete un rumor di questo tipo sulle nostre pagine, ma stavolta il report arriva dall’autorevole GamesBeat: l’accordo tra Hideo Kojima e Xbox avrebbe fatto un importante passo in avanti.

Secondo il nuovo reportHideo Kojima, fondatore e capo di Kojima Productions, ha firmato una lettera di intenti con Microsoft come primo passo di un accordo che vedrebbe pubblicato da Xbox il prossimo progetto del leggendario designer e papà di Metal Gear e Death Stranding.

Nessuna delle due parti ha per ora commentato la notizia o annunciato pubblicamente di eventuali discussioni in corso, ovviamente, ma questa firma indica che le cose stanno andando avanti. Il prossimo passo è che gli avvocati di entrambe le parti negozino i dettagli ed elaborino le specifiche.

Il report ha anche rivelato che Kim Swift, veterano game designer che ha lavorato a Portal, Left 4 Dead e altri progetti, si è unito a Microsoft appositamente per aiutare Kojima a dare vita alla sua prossima idea, che, sempre secondo le recenti indiscrezioni, sarà incentrata sulla tecnologia del cloud gaming. La scelta di Swift potrebbe infatti non essere casuale, data la sua esperienza per i titoli cloud su Stadia; lo stesso Kojima aveva inoltre in passato condiviso il suo desiderio di esplorare il mondo del cloud per il suo prossimo progetto.

Nessun dettaglio, invece, per quanto riguarda la natura del gioco, così come è bene sottolineare che l’accordo tra Kojima e Xbox non rappresenta un’acquisizione di Kojima Productions che quindi potrà continuare a lavorare con altri editori su altri progetti. In questo senso, non stupirebbe un annuncio, forse non vicinissimo nel tempo, di Death Stranding 2, gioco del quale evidentemente Sony è rimasta soddisfatta avendo in programma anche una Director’s Cut annunciata poche settimane fa.

Alcuni insider suggerivano inoltre che il misterioso progetto per Xbox sarebbe stato in forma di episodi, struttura che non sarebbe piaciuta a Sony. Proprio per questo Kojima Productions avrebbe cercato un nuovo editore col quale collaborare.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento