Death Stranding Director’s Cut sarà esclusiva PS5 e introdurrà nuove meccaniche stealth

Di Andrea "Geo" Peroni
21 Giugno 2021

Annunciato ufficialmente durante il Summer Game Fest 2021 di Geoff Keighley, Death Stranding Director’s Cut si è mostrato pochi giorni fa in un primo trailer che ha voluto omaggiare un altro dei grandi franchise targati Hideo Kojima, vale a dire Metal Gear Solid.

Lanciato per la prima volta nel 2019 su PS4 e l’anno successivo su PC, Death Stranding è stato senza dubbio uno dei giochi più divisivi dell’intera generazione a causa della sua natura estremamente particolare. Dal canto nostro, il gioco è stato una delle sorprese più piacevoli dell’era PS4, capace di presentare qualcosa di mai visto prima. Vi rimandiamo alla nostra recensione realizzata all’epoca.

L’annuncio della versione Director’s Cut sembra aver anche messo la parola fine a un rumor che citava la presunta insoddisfazione di Sony per lo scarso successo dell’IP, cosa che non sembra certo plausibile ora che il gioco farà il suo ritorno su PlayStation 5 con una nuova versione.

In attesa delle nuove informazioni ufficiali, che potrebbero arrivare nel rumoreggiato nuovo evento Sony nelle prossime settimane, Death Stranding Director’s Cut è stato classificato dall’ESRB, e attraverso la pagina del prodotto siamo in grado di scoprire qualcosa di più.

Innanzitutto, ESRB cita il fatto che la Director’s Cut di Death Stranding sarà un’esclusiva PS5, e che quindi viene chiusa la porta all’arrivo su PC. È comunque possibile che gli sviluppatori pubblicheranno tramite un update i nuovi contenuti anche su computer, ma a quanto pare Sony potrebbe decidere di mantenere l’esclusiva di questa particolare versione.

A proposito, non abbiamo parlato di “nuovi contenuti” senza motivo, perché la valutazione ESRB svela che la riedizione di Death Stranding non sarà un semplice upgrade grafico per PS5 ma conterrà anche nuove meccaniche stealth per il protagonista, Sam Porter Bridges, interpretato da Norman Reedus.

La pagina cita infatti chiaramente che “i giocatori possono esibirsi eliminazioni furtive di nemici (ad esempio, strangolamento di personaggi da dietro)”, richiamando ovviamente alla mente le gesta di Solid Snake nella saga di Metal Gear Solid. In effetti, i richiami voluti da Kojima nel reveal trailer della Director’s Cut, che presentava anche un’area inedita di Death Stranding sorvegliata dai MULI, potrebbero non essere un semplice omaggio.

Non ci resta che attendere il prossimo reveal di Death Stranding Director’s Cut per saperne di più.

Nel frattempo, parlando di Kojima, continuano i rumor circa il suo coinvolgimento nel misterioso progetto Abandoned. Il 24 giugno, stando alla pagina ufficiale degli sviluppatori, conosceremo qualcosa in più sul gioco.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento