Activision annuncia ufficialmente un nuovo Call of Duty per mobile

Di Andrea "Geo" Peroni
4 Agosto 2021

Durante la chiamata odierna sugli utili del secondo trimestre di Activision Blizzard, l’editore ha annunciato ufficialmente che un nuovo gioco del franchise di Call of Duty per il mercato mobile è attualmente in fase di sviluppo.

A differenza di Call of Duty Mobile, attualmente disponibile su iOS e Android, Activision non si affiderà a Tencent per la creazione di questo nuovo titolo. L’azienda ha infatti svelato di aver fondato un nuovo studio interno che si occuperà della realizzazione del gioco, in collaborazione con Beenox e Activision Shanghai.

L’ambizione, stavolta, è ancora maggiore rispetto a COD Mobile. I dirigenti del gigante dell’intrattenimento hanno infatti specificato che questo nuovo titolo per smartphone e tablet potrebbe rappresentare l’opportunità di connettere l’ecosistema di Call of Duty tra console, PC e appunto mobile. Possiamo quindi supporre che presto anche su console e PC arriverà un capitolo free to play della serie?

Ecco un estratto dell’intervento di Activision di poche ore fa:

Crediamo che ci sia un’opportunità per connettere meglio il mobile all’ecosistema generale di Call of Duty e stiamo assumendo in modo aggressivo talenti per aiutarci in questo viaggio. Abbiamo creato il nostro studio mobile interno e stiamo guidando un importante sforzo di reclutamento attraverso Anche Beenox e Activision Shanghai per supportare lo sviluppo. E insieme, penso che, come Daniel Alegre ha già menzionato durante la chiamata, questi team guideranno un nuovo progetto mobile non annunciato nel franchise di Call of Duty, di cui siamo molto entusiasti

Dall’uscita del gioco nel 2019, Call of Duty: Mobile continua a essere un enorme successo per Activision. Nel comunicato stampa sugli utili, Activision ha confermato che il gioco “è sulla buona strada per superare 1 miliardo di dollari di spesa dei consumatori per l’anno corrente”.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento