Age of Mythology? Microsoft non l’ha dimenticato, in arrivo novità interessanti

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Aprile 2021

Vi ricordate di Age of Mythology, lo spin-off di Age of Empires basato sulla mitologia? Ebbene, anche Microsoft se ne ricorda, tanto che potrebbero essere in arrivo novità interessanti…

In previsione dell’evento Fan Preview di Age of Empires IV, che ci ha permesso di vedere in azione l’attesissimo nuovo capitolo della serie, gli sviluppatori di Xbox Game Studios, Relic Entertainment e Microsoft hanno partecipato a una tavola rotonda.

L’obiettivo era ovviamente parlare di Age of Empires 4, ma una curiosa domanda ha attirato l’attenzione, riguardante un gioco che ha un certo legame con la serie ma del quale non si sente parlare da un po’ di tempo: Age of Mythology.

Lanciato nel 2002, AoM era uno spin-off della serie AoE che abbandonava la matrice storica per abbracciare un contesto più fantasy e mitologico, basandosi sulle antiche divinità di Grecia, Egitto e Nord Europa.

Adam Isgreen, direttore creativo del franchise di Age of Empires, non è stato certo preso in contropiede quando qualcuno ha chiesto se anche Age of Mythology tornerà un giorno con una Definitive Edition, trattamento che è stato riservato a tutti i capitoli di AoE negli ultimi anni. La sua risposta fa ben sperare per i nostalgici giocatori:

L’ho già detto prima, e lo dirò di nuovo: non ho dimenticato Age of Mythology. Me lo ricordo sempre. Restate sintonizzati. Non ce ne siamo dimenticati. Adoro Age of Mythology. Amo la mitologia in generale. Adoriamo il franchise. Non stiamo fingendo che non ci sia o qualcosa del genere. Lo sappiamo.

“Lo sappiamo assolutamente”, ha aggiunto il produttore esecutivo senior Michael Mann. “Stiamo ascoltando [i fan]. Stiamo ascoltando al 100% questa richiesta.”

Microsoft ha ripubblicato Age of Mythology su Steam nel 2014, lanciando poi l’espansione Tale of the Dragon nel 2016. Dopo 5 anni di silenzio, la community chiede di sapere se ci sono in programma novità per il gioco, e a questo punto le parole dei diretti interessati fanno ben sperare.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento