Call of Duty 2021, nuovi rumor sugli sviluppatori del gioco

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Febbraio 2021

Chi si sta occupando dello sviluppo di Call of Duty 2021? Una bella domanda per gli appassionati del franchise sparatutto di Activision, che nell’autunno 2020 sono stati sorpresi nel vedere l’abituale rotazione degli studi interrotta. Cosa accadrà dunque al nuovo capitolo della serie?

La scorsa settimana, Activision ha confermato che un nuovo capitolo del suo celebre franchise sparatutto sarà lanciato entro la fine dell’anno, mantenendo, molto probabilmente, l’abituale finestra di fine anno come periodo di lancio. Il gioco quest’anno sarà certamente sotto i riflettori, e avrà due grandi rivali coi quali scontrarsi nello stesso periodo: Battlefield 6, recentemente confermato da EA, e Halo Infinite, che dovrebbe uscire alla fine dell’anno corrente.

Chi si occuperà dello sviluppo del gioco in questione, è però ancora un mistero.

Infinity Ward è tornata alla ribalta nel 2019 con il reboot di Call of Duty: Modern Warfare, uno dei capitoli di maggior successo della storia della serie. Nell’autunno 2020 sarebbe dovuto toccare a Sledgehammer Games lo sviluppo del nuovo capitolo, secondo l’abituale rotazione degli studi decisa da Activision nel 2012. Le cose, come forse saprete, sono andate molto diversamente, questo a causa della scelta di Activision di cambiare le carte in tavola e affidare Black Ops Cold War a Treyarch – dopo che, secondo i report, il lavoro di Sledgehammer non era ritenuto valido.

Per Call of Duty 2021 le scommesse sono quindi aperte: Activision ha scelto Infinity Ward, che ha riportato in auge la serie e ha soprattutto lanciato il sorprendente battle royale Warzone, o avrà dato una seconda chance a Sledgehammer Games?

Il noto insider ModernWarzone sembra non avere alcun dubbio in merito. L’utente, più volte rivelatosi molto affidabile per quanto riguarda i rumor e le indiscrezioni intorno alla serie di Activision, ribadisce infatti una notizia già espressa più volte in passato, e cioè che lo sviluppo di COD 2021 è al 100% nelle mani di Sledgehammer Games.

I creatori di Call of Duty: Advanced Warfare e WWII sono quindi i maggiori indiziati come menti dietro al nuovo capitolo della serie, il cui annuncio, considerando i trascorsi, dovrebbe arrivare tra la fine della primavera e l’estate di quest’anno.

Nessuna notizia invece per quanto riguarda la possibile ambientazione del gioco. L’unica cosa certa è che, come emerso dal recente report finanziario di Activision, anche COD 2021 avrà una sorta di integrazione con Warzone, che quindi godrà di nuovi contenuti come, si suppone, armi e operatori dal nuovo gioco della serie.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento