Call of Duty: Modern Warfare – Il gioco doveva avere una modalità Zombies, ecco alcune immagini

Di Andrea "Geo" Peroni
8 Luglio 2020

Non è la prima volta che si parla di contenuti tagliati all’interno di uno dei capitoli di Call of Duty, basti pensare alla famosa campagna single player di Black Ops 4 rimossa per far posto alla battle royale Blackout – a tal proposito, qualche settimana fa emerse un curioso video gameplay di questa campagna mai terminata.

Nelle ultime ore, si è tornato a parlare di contenuti tagliati, e a tema Zombies. Stavolta, però, il protagonista non è il gioco di casa Treyarch, bensì il titolo più recente della serie, Call of Duty: Modern Warfare.

Aaron Beck, uno degli artisti di Infinity Ward, ha infatti svelato che la software house ha effettivamente lavorato, evidentemente per un breve periodo, a una modalità Zombies per Modern Warfare, della quale erano già state preparate alcune bozze come potete vedere dal concept che trovate poco più sotto.

Poco sappiamo, se non addirittura nulla, su questa modalità Zombies, se non che quasi certamente non avrebbe avuto nulla a che vedere con le altre modalità simili della serie Black Ops e degli altri capitoli della serie di Activision. Per quello che possiamo intuire da questo concept, dove alcuni zombie vengono scortati da droni, e dalla descrizione fornita dall’artista, il gameplay sarebbe stato abbastanza classico, ma il protagonista, un soldato russo delle forze speciali, sarebbe stato affiancato proprio da questi robot nella lotta ai non-morti.

La modalità Zombies, in ogni caso, non è stata ultimata per volere di Infinity Ward. Gli stessi sviluppatori, già in occasione del reveal del gioco nel maggio 2019, affermarono di voler restare adesi alla realtà e all’autenticità della produzione, senza scendere a compromessi come gli Zombie che non avrebbe avuto nulla a che vedere con i temi del gioco.

Cosa ne pensate? Sareste stati favorevoli a una modalità Zombies su Modern Warfare?

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento