Demoni presenti in Diablo – La gerarchia

Di Lorenzo "Cloudark" Domaine
6 Maggio 2012

In Diablo, a differenza degli eroi sui quali non sappiamo quasi nulla, i demoni vengono trattati approfonditamente e inseriti in un preciso ordine gerarchico.
Ci sono tre categorie di demoni e sono; i Mali Maggiori (Baal, Mephisto e Diablo), i Mali Minori (Andariel, Azmodan, Belial e Duriel) e i demoni normali.
I Mali Maggiori o Primi Maligni sono chiamati così perché sono i primi e più potenti demoni.
Baal è il signore della distruzione. Lui è la manifestazione del Caos e infatti, insieme a i suoi soldati, cerca di ottenere la distruzione di tutto.
Mephisto è il signore dell’odio. Lui è la manifestazione del rancore e in fatti il suo esercito è composto da non-morti i quali provano rancore nei confronti dei vivi e dei puri di cuore.
Diablo è il signore del terrore. Lui utilizza la paura e la superbia. Insieme al suo esercito aspetta il momento migliore per attaccare, fingendo momenti di debolezza.
I Mali Maggiori furono sconfitti dai Mali Minori e imprigionati dagli Horadrim nelle pietre dell’anima.

I Mali Minori vennero sconfitti e banditi anche loro, ma Andariel e Duriel si pentirono di aver abbandonato e tradito i Mali Maggiori e tornarono a servirli.
Andariel è il signore dell’angoscia.
Azmodan è il signore del peccato.
Belial è il signore della menzogna.
Duriel è il signore del dolore.
Azmodan e Belial invece non si pentirono e probabilmente combattono ancora tra di loro per stabilire chi debba regnare sugli Inferi.



Studente di Economia Aziendale presso l'università di Torino. Oltre agli studi, sono impegnato anche col lavoro da maestro di sci a Courmayeur che nella stagione invernale mi prende diverse ore. Il resto del mio tempo lo utilizzo per svolgere vari sport tra cui golf, trekking etc... Oltre a qualche uscita serale che non può mai mancare. La mia citazione preferita: "il cuore umano è come il riflesso sulla superficie dell'acqua... spesso la bocca dice il contrario di ciò che pensa il cuore" Il mio motto è : "The only limit, is the one, you set yourself"