Diablo 4 arriva nel 2023, presentata la classe Negromante

Di Andrea "Geo" Peroni
13 Giugno 2022

Blizzard Entertainment ha annunciato che Diablo IV, il prossimo titolo della serie che ha definito il genere, farà il suo debutto nel 2023. Blizzard ha anche annunciato che Diablo IV uscirà su Xbox Series X|S e PlayStation 5, oltre alle versioni per PC Windows, Xbox One e PlayStation 4, con il cross-play e i progressi condivisi per tutte le piattaforme.

A Sanctuarium, un regno da tempo conteso nelle devastanti guerre tra il Paradiso Celeste e gli Inferi Fiammeggianti, sono passati interi decenni dagli eventi di Diablo III: Reaper of Souls, ma il mondo resta infestato da una sinistra corruzione. Lilith, la Figlia dell’Odio, è rinata nel mondo dei mortali ed è determinata a tornare al comando su Sanctuarium.

Unitosi alla battaglia assieme al Barbaro, all’Incantatrice, al Tagliagole e al Druido, troveremo anche il leggendario Negromante, la quinta classe giocabile, che farà il suo ritorno con delle meccaniche di dominio sui morti nuove di zecca. I giocatori potranno sfruttare il Libro dei Morti del Negromante, un’abilità di classe del tutto nuova per dominare il campo di battaglia con le più avanzate opzioni di personalizzazione che si siano mai viste finora. Gli scheletri guerrieri combattono come schermagliatori rapidi, difensori protettivi o mietitori armati di falce. Scatena una litania con gli scheletri maghi, infondendoli di incantesimi d’ombra, del gelo o del sacrificio. Plasma robusti golem d’Ossa, golem di Sangue che sottraggono vita ai nemici e possenti golem di Ferro. Oppure sacrificali tutti per assorbirne il potere.

LEGGI ANCHE: Tutti gli annunci dello showcase di Xbox e Bethesda

“Non vediamo l’ora di spalancare i cancelli degli Inferi l’anno prossimo. Il virtuoso team di Diablo IV ha messo la dinamica di gioco sopra ogni cosa e ha realizzato la più grande e ambiziosa visione di Sanctuarium di sempre”, ha detto Mike Ybarra, presidente di Blizzard Entertainment. “Quest’ampio mondo affonda le sue oscure radici in 25 anni di storia del franchise ed è progettato attorno alla filosofia della scelta del giocatore, offrendo un’avventura diversa da tutto ciò che abbiano mai potuto vedere prima d’ora i giocatori di Diablo”.

Il mondo di Sanctuarium di Diablo IV è enorme e ogni angolo è ricolmo di nuove avventure. La personalizzazione del personaggio all’interno del gioco è più ampia e avanzata che mai, e i giocatori potranno farsi guidare dalla curiosità (e forse dalla follia) per esplorare più di 140 spedizioni e una caterva di missioni secondarie mentre soverchiano le forze di Lilith… e ottengono equipaggiamento sempre più potente. I possenti boss mondiali rappresentano una sfida aggiuntiva presente a Sanctuarium che incoraggia i giocatori a fare squadra tra loro nel corso del viaggio per sconfiggere queste mostruosità e rivendicarne i tesori. Per la prima volta nella storia del franchise, i personaggi potranno alterare per sempre il mondo che li circonda conquistando e convertendo le Roccaforti corrotte in avamposti alleati.

Non c’è una sola via da seguire in Diablo IV, i giocatori possono scegliere di avanzare come meglio credono in modo non lineare. Quest’esperienza aperta si estende al sistema di fine gioco, dove i giocatori potranno mettersi alla prova nelle Spedizioni da Incubo, godersi il caos delle zone PvP, completare i Tabelloni dell’Eccellenza per continuare ad avanzare e personalizzare il proprio personaggio oltre il livello massimo e entrare in comunione con l’Albero dei Sussurri per sbloccare ulteriori obiettivi e incarichi mondiali e ottenere equipaggiamento leggendario.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento