Dieci mesi dopo la sua uscita, Bleeding Edge è già morto

Di Andrea "Geo" Peroni
29 Gennaio 2021

Era un titolo sul quale in molti, noi compresi, avevamo messo gli occhi, e che nella primavera del 2020 aveva debuttato su Xbox e PC non senza una buona dose di critiche – evidenziate anche nella nostra recensione. In essa, auspicavamo un ricco futuro per Bleeding Edge fatto di corposi e importanti aggiornamenti.

Inutile dire che ci sbagliavamo, così come tanti altri: l’hero shooter di Ninja Theory è ufficialmente morto e sepolto.

Gli sviluppatori di Heavenly Sword e Hellblade hanno infatti confermato che non ci saranno nuovi aggiornamenti per Bleeding Edge, il cui supporto è ufficialmente concluso a meno di dieci mesi dalla sua uscita. Non abbiate paura: potrete ancora giocare online a Bleeding Edge su Xbox e PC, ma non arriveranno contenuti aggiuntivi – non è chiaro invece cosa accadrà per quanto riguarda l’eventuale supporto tecnico del gioco in caso di problemi.

Lo studio si è affidato a Twitter per dare la notizia e ringraziare i giocatori per essersi goduti l’esperienza online, dando l’appuntamento ai nuovi progetti in seno alla software house in questo momento:

Con lo studio ora concentrato sui nostri nuovi progetti (Senua’s Saga, Project Mara e The Insight Project), abbiamo deciso che non ci saranno ulteriori aggiornamenti dei contenuti per Bleeding Edge. Il gioco sarà ancora giocabile su Xbox e PC. Grazie ai fan e continuate a collaborare creando il caos!

Sebbene difficilmente il (basso) contatore degli utenti attivi aumenterà nel prossimo periodo, specialmente dopo la notizia della chiusura del supporto, ma vi ricordiamo che potete recuperare e provare Bleeding Edge tramite Xbox Game Pass.

Per quanto riguarda Ninja Theory, invece, lo studio che da alcuni anni è entrato a far parte degli Xbox Game Studios si sta dedicando principalmente a Hellblade II: Senua’s Saga, il sequel del pluripremiato Hellblade, che è ancora privo di una data di uscita. Non sappiamo invece ancora nulla sugli altri due progetti, che resteranno però probabilmente segreti ancora per molto tempo.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento