Dying Light – Anteprima gameplay e caratteristiche

Di Marco "Bounty" Di Prospero
2 Settembre 2013

Dying Light, survival-horror sviluppato da Techland (software house creatrice di Dead Island) sarà rilasciato per Ps3, Ps4 . Xbox360 , XboxOne e PC nel corso del 2014.

Gameplay e Caratteristiche tecniche

Il gioco, come detto sarà un survival horror in prima persona, ma conterrà anche molte fasi action e saranno presenti le caratteristiche di un open-world in quanto avremo la possibilità di muoverci a nostro piacimento per l’intera mappa.

Ci ritroveremo in una città abbandonata infestata interamente dagli zombie. Questi durante le ore giornaliere, potranno essere uccisi senza
grossi problemi in quanto saranno molto lenti e impacciati; è proprio durante il giorno che dovremo cercare di procurarci più armi e provviste possibili. Di notte al contrario, gli zombie diventeranno molto più agili e pericolosi a tal punto che in alcuni casi, la cosa migliore da fare sarà scappare aspettando che torni nuovamente la luce del sole.

Il gameplay è ben strutturato e ricorda molto Mirror’s Edge. Il personaggio che utilizzeremo infatti sarà in grado di saltare di tetto in tetto e di arrampicarsi praticamente ovunque permettendogli così di poter sfuggire alle varie orde di zombie. Saranno presenti anche varie armi contundenti e da taglio come asce, coltelli, bastoni o mazze oltre ad alcune armi da fuoco. Le armi saranno totalmente personalizzabili e attraverso una modifica, sarà possibile renderle più potenti.

La grafica è ben strutturata con un sistema di luci ben congeniato e un’attenzione ai dettagli quasi maniacale grazie allo sviluppo del Chrome Engine 6, nuovo motore grafico sviluppato appositamente per la next-gen.

Conclusione

Dying Light ha molte potenzialità che gli potrebbero consentire di diventare il gioco definitivo del genere zombie grazie ad un’ambientazione originale e ad un gameplay frenetico che non permetterà mai al giocatore di stare tranquillo e di sentirsi al sicuro. Ci auguriamo che l’azienda polacca non commetta gli stessi errori fatti con Dead Island.

 



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.