Elden Ring punta al più vasto pubblico possibile, grazie anche a una difficoltà calibrata

Di Chiara Ferrè
8 Ottobre 2021

Elden Ring è sicuramente un progetto ambizioso, che arriva dopo grandi successi quali Dark Souls III, Bloodborne e Sekiro. Se questi ultimi due titoli menzionati si caratterizzano per la sfida che offrono, Dark Souls III risulta invece ridimensionato sotto questo aspetto.

Dopo il successo planetario di “Souls e affini”, FromSoftware sembra stia puntando ad accogliere tra le proprie braccia un pubblico sempre più vasto, per uscire dalla nicchia (seppur ben nutrita) di appassionati e rivolgersi a una più ampia fetta di videogiocatori.

Si punta quindi al divertimento, per tutti, grazie anche a una difficoltà calibrata e pensata per chi vuole godersi un’avventura un po’ meno ostica.

Hervé Hoerdt, SVP of Digital, Marketing and Content presso la filiale europea di Bandai Namco, ha recentemente parlato dell’argomento durante un’intervista a GameIndustry. Hoerdt ha confermato che FromSoftware, attraverso Elden Ring, vuole offrire un’esperienza più nelle corde di tutti: questo sicuramente farà storcere il naso a molti appassionati e veterani dei titoli FromSoftware, che puntano proprio alla sfida, ma non è detto che il nuovo titolo sia un giochetto da ragazzi. Più che altro, si punta a un’esperienza divertente, che possa soddisfare sia i giocatori più hardcore, sia quelli meno avvezzi al genere.

Hidetaka Miyazaki stesso ha accennato che il gioco dovrebbe avere una difficoltà simile a quella di Dark Souls III. In una intervista a Famitsu, ha inoltre sottolineato come l’obiettivo non sia quello di ridurre drasticamente la difficoltà, ma di offrire più opzioni per il proseguimento dell’avventura e il superamento dei suoi ostacoli. Sarà tutta una questione di meccaniche e di progressione tramite abilità.

FromSoftware e Bandai Namco hanno questo desiderio di ampliare la fanbase, quindi abbiamo grandi ambizioni per Elden Ring. Sento che quello che stiamo facendo farà piacere a molte persone. Questa è la cosa più importante, ciò che vogliamo. Non siamo solo uomini d’affari ma puntiamo a portare qualcosa di unico e divertente, capace di soddisfare milioni di persone” ha spiegato Hervé Hoerdt.

Dark Souls III ha raggiunto la quota di oltre 10 milioni di copie vendute, cifre davvero considerevoli e dall’ampio potenziale, considerata anche l’attenzione che ha suscitato la partecipazione dello scrittore fantasy George R. R. Martin al progetto.

Fino al 21 gennaio 2022 non potremo far altro che aspettare, solo in seguito scopriremo se questo ambizioso progetto si rivelerà un successo. Intanto non sembra ci saranno rinvii, almeno per il momento, e potremo giocare Elden Ring a partire dal prossimo anno su PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC.

 

Fonte




Ciao, sono Chiara. Cresciuta a pane, Harry Potter e Final Fantasy, ho da sempre una grande passione per la narrazione in tutte le sue forme: vivo di cinema, libri, videogiochi e serie TV. Durante la settimana scrivo, osservo il mondo e vedo gente. Nel tempo libero scrivo (sì, di nuovo), disegno, videogioco.




Scrivi un commento