GTA V, il secondo trailer e info sulla trama

Di Andrea White Mezzelani
14 Novembre 2012

Il secondo trailer di Grand Theft Auto V si concentra in poco più di un minuto e mezzo. In questi pochi frame video finalmente si introduce qualche dettaglio in più sulla trama del gioco, in particolare la trama del “riscatto personale e sociale” che ritorna, come in tutti i GTA, viene poi contestualizzata in un mondo surreale di esplosioni, estorsioni e corruzione. Ci aspettiamo molto da questo titolo e speriamo che sia all’altezza delle nostre pretese così da non restare delusi. Sicuramente sarà fra i giochi selezionati da Uagna.

 

Cosa si sa fino ad ora di GTA V?

GTA V, per chi non lo sapesse si svolgerà a  Los Santos (costruita sul modello Los Angeles come del resto San Andreas). L’universo giocabile è il più vasto mai realizzato dalla Rockstar games e dall’industria videoludica del momento; si calcola un mondo esplorabile più grande di 5 volte rispetto a quello di Red Dead Redemption o 4 volte più grande di San Andreas. Il gioco si basa su una storia vissuta da tre prospettive diverse; avremo infatti altrettanti protagonisti con le loro vicende intrecciate in quella che poi si rivela essere la trama del titolo. I protagonisti sono, Micheal un esperto rapinatore di banche ora in “pensione”, è un ex militare ora perennemente “strafatto” con evidenti problemi psichiatrici tanto che la Rockstar Games lo definisce come il “criminale più psicopatico di sempre” ed infine Francklin che lavora in una concessionaria di auto di lusso come tirapugni nel caso di insolvenza da parte dei clienti. Nella storia, i tre dovranno, all’inizio degli eventi del gioco, rapire un testimone sotto protezione dei federali. Qualcosa va storto e qui inizia la nostra esperienza di gioco.

Sito ufficiale 

Indice



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.