[Guida] Come ottenere lo scudo nella nuova mappa zombi Tag der Toten

Di Mark
23 Settembre 2019

Ecco a voi la prima guida relativa alla nuova mappa zombi Tag der Toten, nonché la conclusione della Storia Etere.

Vi anticipo da subito che la guida è in fase di aggiornamento, e qualora le cose non dovessero quadrarvi subito, vi consiglio di stare sintonizzati con tutte le news qui sul sito.

Senza perderci in ulteriori chiacchiere partiamo subito con lo scudo. Per poterlo costruire saranno necessari i soliti tre pezzi e questi li potremo trovare nelle seguenti zone:

  • Molo (spawn room): un possibile spot è collocato sull’isoletta a sinistra dell’interruttore oppure poggiato sulla barca, sempre nella stessa direzione o ancora sulla banchina di destra poggiato su una colonnina.
  • Crepaccio ghiacciato: sopra i gradoni di ghiaccio sui quali troverete anche il nastro da ascoltare o dal lato esattamente opposto, a sinistra dello spawn della cassa oppure nella zona lagunare immediatamente successiva, in quel piccolo spiazzo circolare a sinistra.
  • Faro: gli spot per questo pezzo sono divisi sui tre piani del faro, il primo vicino alla porta del piano terra, praticamente davanti alle scale, il secondo, al piano successivo, sarà poggiato al muro, sempre davanti alle scale, e il terzo, al piano ancora successivo, sarà esattamente davanti alle palle di neve.

Una volta raccolti, i pezzi potranno essere assemblati sui tavoli da lavoro sparsi per la mappa, uno nella struttura sottostante il faro (vicino alle scale a chicciola. al secondo piano), uno nella nave parte della tradizionale Call of The Dead, più precisamente in una stanza nota come “Passaggio”e un ultimo collocato nel Deposito Campioni dei laboratori.

Questo è tutto ciò che vi occurre sapere per costruire lo scudo.

Restate sintonizzati per ulteriori guide.



Io mi chiamo Marco, ho 20 anni e vivo a Pordenone, nella mia città natale. Attualmente sono uno studente della facoltà di Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani ma quando non studio continuo a coltivare la mia passione per il mondo dei videogiochi, passione che ho sin da piccolo