I ricavi di Marvel’s Avengers non hanno coperto neanche le spese di produzione

Di Andrea "Geo" Peroni
26 Novembre 2020

Il flop dell’anno sembra essere, con pochi dubbi, Marvel’s Avengers. Da oggi questa non è più una semplice impressione da parte del pubblico, ma una preoccupante verità evidenziata addirittura da Square Enix.

Pubblicato all’inizio di settembre su PS4, Xbox One e PC, Marvel’s Avengers, sviluppato da Crystal Dynamics, ha dato vita a un vasto universo narrativo nel quale i giocatori venivano immersi insieme a personaggi noti come Iron Man, Capitan America, Thor, Hulk, Vedova Nera e la giovane Kamala Khan, inumana al centro delle vicende tra gli Avengers e l’AIM.

La missione di Crystal Dynamics di creare un grande titolo, viste le enormi aspettative di un pubblico cresciuto a dismisura grazie al successo del MCU al cinema negli ultimi 10 anni, non può definirsi certo riuscita. Nella nostra recensione, che trovate qui, avevamo espresso fiducia nel futuro del gioco, ma la base di partenza non era particolarmente esaltante come speravamo:

Aspettative rispettate per la metà, approssimativamente. La campagna single player si dimostra essere un buon prodotto, confezionato con cura e amore verso i personaggi che qui vengono rappresentati e che trabocca di riferimenti a un universo molto più grande e che si arricchirà solo col tempo. Sarà però solo il tempo a dirci se la programmazione di Crystal Dynamics avrà effetto, poiché oggi, allo stato attuale delle cose, l’endgame non riesce a garantire una vita duratura al gioco, colpito inoltre dalla piaga del matchmaking completamente rotto e da bug di ogni tipo che si ripresentano con costanza.

Alcuni problemi sono sì stati risolti nelle ultime settimane, ma ciò non è bastato a mantenere attivi gli utenti. Le statistiche di Steam ci dicono che il numero di giocatori, in due mesi e mezzo dal lancio, è calato di quasi il 97%, una cifra allarmante ma che scaturisce anche da una mancanza di contenuti che erano stati promessi e che sono stati invece rinviati.

Una luce in fondo al tunnel si intravede, dopotutto. L’8 dicembre arriverà infatti il primo DLC gratis dedicato a Kate Bishop, che introdurrà la nuova eroina giocabile e tante nuove missioni.

Per il momento, però, Square Enix deve guardare in faccia alla realtà: il gioco è stato un flop pesante, anche per le casse della società.

Durante il briefing odierno con gli investitori, il presidente di Square Enix Yosuke Matsude ha parlato naturalmente del gioco, svelando che la situazione è più preoccupante del previsto: il gioco, allo stato attuale delle cose, non ha ancora recuperato i costi di sviluppo. Inoltre, la compagnia ha dichiarato di aver speso un’importante cifra per mettere in piedi la campagna promozionale di Marvel’s Avengers, altre spese che ovviamente non sono ancora state recuperate.

Oltre all’ammortamento dei costi di sviluppo di quel gioco, un altro fattore significativo associato al titolo è stato il fatto che abbiamo intrapreso un’importante campagna pubblicitaria al momento del suo lancio per compensare i ritardi nei nostri sforzi di marketing derivanti dal COVID-19 pandemia.

Marvel’s Avengers ce la farà a risorgere?

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento