Il creatore di Demon’s Souls apprezza il remake PS5, ma non l’ha mai giocato

demon's souls boss
Di Andrea "Geo" Peroni
2 Gennaio 2022

Hidetaka Miyazaki, al comando di From Software, è sicuramente uno degli sviluppatori di giochi più popolari al mondo, e ogni sua produzione è caratterizzata da particolari elementi che le rendono davvero carismatiche.

In una recente intervista con la rivista Edge, Miyazaki ha parlato dello sviluppo di Elden Ring e delle aspettative per il titolo in relazione alla collaborazione con George R.R. Martin, ma tra gli argomenti si è parlato anche di come Demon’s Souls Remake ha influenzato il processo.

Miyazaki ha condiviso alcuni suoi pensieri riguardo il remake di Demon’s Souls, realizzato da Bluepoint Games e lanciato in esclusiva PS5 lo scorso anno, e ha inoltre spiegato il motivo per cui non intende giocare a questo remake.

Offerta
Demon's Souls - PlayStation 5
  • Interamente ricostruito da zero, questo remake ti invita a vivere l'oscura storia e gli spietati combattimenti di Demon's Souls.
  • Da PlayStation Studios e Bluepoint Games arriva un remake del classico per PlayStation, Demon's Souls. Ricreato completamente a partire da zero e perfezionato sapientemente, questo remake presenta il mondo spaventoso di un'oscura e nebbiosa terra fantasy a una nuova generazione di gamer. Chi ha già affrontato in passato le sue peripezie, può sfidare ancora una volta l'oscurità con una grafica di qualità eccezionale e prestazioni incredibili.

Hidetaka Miyazaki ha espresso parole di favore nei confronti di Bluepoint Games, ritenendo che lo studio, da poco entrato a far parte dei PlayStation Studios, abbia fatto un ottimo lavoro nel remake di Demon’s Souls, anche se il regista giapponese aveva dei dubbi sul fatto che i nuovi fan avrebbero apprezzato o meno i vecchi sistemi di Demon’s Souls.

Una cosa che è stata davvero divertente è stata vedere [Bluepoint Games] inventare cose che non abbiamo considerato e avvicinarsi ad alcuni elementi del gioco, alla sua grafica e alla sua meccanica in un modo che non potevamo o non potevamo tornare indietro nel giorno. Quindi vederli ricercare e applicare questi nuovi processi di pensiero e nuove tecniche, è stato qualcosa di veramente eccitante e interessante per me.

Miyazaki ha però anche spiegato che nonostante ritenga il remake un ottimo prodotto, non intende giocarci. Nulla contro Bluepoint Games o Sony, ma si tratta di una sorta di tradizione dell’autore giapponese, che non ama rigiocare le sue produzioni passate:

Come dici tu, non sono stato direttamente coinvolto e in realtà non ho giocato al remake di Demon. Ma questo è perché non mi piace giocare ai giochi che ho fatto in passato. Richiama molte vecchie emozioni, molti vecchi ricordi, e questo diventa un po’ travolgente, e non mi sembra più di suonare. Quindi non ho giocato al remake di Demon, ma sono molto contento di vedere che ha un aspetto nuovo, questa grafica di ultima generazione nuova di zecca. Era un vecchio gioco, quindi vederlo rifatto in questo modo e avere nuovi giocatori che lo giocavano è stato ovviamente qualcosa che mi ha reso molto felice.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento