Il creatore di It Takes Two su Cyberpunk 2077: “ha ricevuto una quantità ingiusta di m***a”

Di giangireds
5 Marzo 2021

Josef Fares ha rilasciato alcune dichiarazioni interessanti non riguardanti il suo ultimo prodotto, It Takes Two. Lo sviluppatore svedese, infatti, ha parlato di un altro titolo protagonista delle più grandi e recenti polemiche all’interno del mondo videoludico. E sì, stiamo parlando di Cyberpunk 2077. Ma cosa avrà avuto da dire a riguardo?

Rilasciato a inizio dicembre, lo stato incompleto del titolo di CD Projekt RED ha sollevato non poche diatribe e ha portato lo studio polacco a offrire diverse migliaia di rimborsi ai propri utenti. Josef Fares, invece, ritiene che le polemiche che circondando il gioco siano state eccessive, e in una sessione di Q&A ha risposto semplicemente dicendo che “Cyberpunk ha ricevuto una quantità ingiusta di m***a“. Nel momento in cui gli è stato chiesto se le numerose critiche fossero giuste, Fares ha paragonato gli attacchi a CD Projekt RED con una “caccia alle streghe“, ricordando eventi deplorevoli come le minacce di morte nei confronti degli sviluppatori.

Ricordiamo infatti che lo studio polacco ha da poco subito un importante attacco informatico, che non solo ha rallentato il rilascio delle patch di Cyberpunk 2077, ma ha anche messo a forte rischio i dipendenti, poiché gli hacker hanno avuto accesso ai relativi dati personali. Dal suo ultimo comunicato, CD Projekt RED ha mantenuto il silenzio, mentre le investigazioni proseguono.

Ritornando a Josef Fares, ricordiamo che It Takes Two sarà disponibile a partire dal 26 marzo su PS5, PS4, Xbox Series X/S, Xbox One e PC. Restiamo quindi in attesa di ulteriori news.



Abbiamo parlato di: |

Ciao! Sono un ragazzo di 21 anni e nel tempo libero mi piace ascoltare la musica, guardare film e serie tv, praticare attività fisica, scrivere e videogiocare... Passioni abbastanza semplici, no? 😊




Scrivi un commento