Il gioco di Indiana Jones rispetterà i film, parola di MachineGames

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Giugno 2022

MachineGames, attraverso i microfoni di Gamereactor, ha parlato dell’ottavo anniversario di Wolfenstein: The New Order, con un occhio al futuro della software house e in particolare al videogioco di Indiana Jones.

Sebbene il velo di segretezza intorno al gioco, che probabilmente sarà un’esclusiva Microsoft, sia ancora impenetrabile, il produttore esecutivo Jerk Gustafsson ha discusso di alcuni dettagli del franchise di Lucasfilm, in particolare riferendosi ai film con Harrison Ford nei panni dell’iconico archeologo.

“Per me sarebbe I predatori dell’arca perduta, ovviamente”, dice Gustafsson sull’essenza di Indy e del suo film preferito finora. “È qui che si stabiliscono i personaggi principali, e poi hanno creato i pilastri su cui si basa il resto dei film. Penso anche che sia il miglior film, è un classico film d’avventura. Stiamo guardando molto a Raiders of l’Arca Perduta quando sviluppiamo il gioco”.

Gustafsson ha poi discusso della percezione del franchise all’interno della cultura pop e di come potrebbe impattare anche in futuro, considerando che la saga Indiana Jones si è evoluta nel tempo. Oltre alla prima trilogia degli anni ’80, nel 2008 è arrivato Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo. Ford tornerà poi nei panni dell’icona del cinema nel 2023 con un quinto film diretto da James Mangold.

“Dio, questa è una domanda difficile”, riflette il co-fondatore di MachineGames. “Sono sicuro che in una certa misura lo farà, e sono sicuro che anche Il Regno del Teschio di Cristallo lo ha fatto in una certa misura. Ovviamente guardiamo a tutto, guardiamo i film ma non solo i film, guardiamo molto ai vecchi giochi, ai fumetti… Dobbiamo solo assicurarci che qualunque cosa facciamo si adatti alla tradizione e che raccontiamo una storia che funziona con la tradizione e questo non è in alcun modo in contraddizione con la tradizione. Ma, quando si tratta del mio preferito, sì, è I predatori dell’Arca perduta. Adoro anche L’ultima Crociata, penso che sia così bello con Sean Connery in quel film.”

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento