Home Videogiochi News Jim Ryan: “No a first party Sony al day one su PS Plus, e vi spiego perché”

Jim Ryan: “No a first party Sony al day one su PS Plus, e vi spiego perché”

Sony ha annunciato oggi il nuovo corso di PlayStation Plus, anche se una cosa non cambierà: i titoli first party del mondo PlayStation non arriveranno sul servizio al day one.

A partire da giugno, Sony riorganizzerà i suoi servizi in abbonamento. Il servizio PS Now sarà di fatto abbandonato, anche se solo all’apparenza: la libreria sarà infatti inclusa nei nuovi livelli Extra e Premium di PlayStation Plus, e in particolare quest’ultimo avrà a disposizione anche una selezione di giochi classici tra PS1, PS2 e PSP che potranno essere fruiti in streaming o scaricati su PS4 e PS5.

Potete trovare prezzi e ulteriori dettagli del nuovo PS Plus in questa pagina.

LEGGI ANCHE: PS Plus, trapelano i giochi di Aprile 2022

Jim Ryan, CEO di PlayStation, ha fornito qualche informazione circa la nuova iniziativa dell’azienda, che lancerà ad esempio il nuovo PS Plus con varie grandi esclusive al lancio tra cui Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, Returnal (avete visto il nuovo update gratuito Ascension?), Death Stranding e God of War.

Una cosa, però, non cambierà: i futuri giochi dei PlayStation Studios, come God of War Ragnarok e Marvel’s Spider-Man 2, non debutteranno al day one su PS Plus, come invece accade per le produzioni degli Xbox Game Studios su Xbox Game Pass. Interrogato a tal proposito, Ryan ha spiegato questo delicato passaggio della strategia PlayStation, spiegando che l’investimento negli studi first party è ingente e parte della filosofia di Sony.

“Ci sentiamo come se fossimo in un buon circolo virtuoso con gli studi”, spiega il CEO di PlayStation, “in cui l’investimento offre successo, che consente ancora più investimenti, che offre ancora più successo. Ci piace quel ciclo e pensiamo che i nostri giocatori come quel ciclo.”

“In termini di inserire i nostri giochi in questo servizio al day one… come ben sai, questa non è una strada che abbiamo percorso in passato. E non è una strada che percorreremo con questo nuovo servizio. Riteniamo che se dovessimo farlo con i giochi che realizziamo ai PlayStation Studios, quel circolo virtuoso verrà interrotto. Il livello di investimento di cui abbiamo bisogno per fare nei nostri studi non sarebbe possibile e pensiamo che l’effetto a catena sulla qualità dei giochi che realizziamo non sarebbe qualcosa che i giocatori vogliono.

Cosa ne pensate del rinnovamento di PS Plus? Siete interessati a un upgrade dell’abbonamento?

Fonte

Scritto da
Andrea "Geo" Peroni

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Naughty Dog

Sony ritira l’intervista rilasciata da Neil Druckmann

Recentemente, un’intervista con il co-presidente di Naughty Dog (e co-creatore di The...

Giochi in Uscita – Giugno 2024

Siamo arrivati al sesta mensilità di questo 2024 della nostra rubrica Giochi...

Sony divide per obiettivo i PlayStation Studios, evidenziando ancora l’interesse sui GaaS

A poche ore dall’annuncio (e dalla pubblicazione) dell’atteso State of Play, Sony...

Dragon Age Dreadwolf: l’app Xbox consente di effettuare un preload, novità in arrivo?

Dragon Age: Dreadwolf è senza troppi dubbi uno dei titoli GDR più...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425