Kingdom Hearts Union X | Colei che si cela dietro a tutto è stata smascherata

Di Andrea "Geo" Peroni
3 Aprile 2020

Kingdom Hearts: Union Cross si è oggi aggiornato con nuove quest che fanno finalmente avanzare la trama principale, ferma ormai da più di due mesi. Nell’ultimo sconvolgente update, avevamo scoperto la verità sulla natura di Ventus, che non avrebbe mai dovuto diventare uno dei Denti di Leone. Non solo perché nella reale Auropoli sta anche andando in scena un clamoroso risvolto che non ci aspettavamo: Malefica, insieme a Darkness, ha scoperto la posizione dell’Arca che le permetterà di viaggiare nel tempo, un macchinario che avevamo già visto di sfuggita nel primo capitolo della serie.

Se vi siete persi il fondamentale update precedente, vi invitiamo ovviamente a leggere il nostro speciale dedicato cliccando qui, prima di proseguire oltre. Anche perché le sconvolgenti verità di queste ultime quest sono davvero cariche di significato per quello che sarà il futuro della serie: colei che si cela dietro a tutto il grande inganno è stata finalmente smascherata.

QUALCUNO HA VIAGGIATO NEL FUTURO… MA CHI?

Avevamo lasciato Malefica e Lauriam – e anche Darkness in teoria, ma la natura di questa enigmatica presenza è ancora particolarmente oscura – all’interno della stanza segreta al di sotto della torre di Auropoli che contiene l’Arca. Questo macchinario, creato forse dal Maestro dei Maestri durante la sua enorme pianificazione di tutto quello che sarà il futuro dell’universo, permette a chiunque di viaggiare verso il futuro – attenzione, il viaggio è possibile solamente verso il futuro, in quanto una persona può viaggiare nel passato solamente se utilizza il potere del Keyblade sul suo cuore e raggiunge una versione di sé in precedenza, come fece l’Heartless di Xehanort – ma con alcune regole:

  1. Il corpo viene disintegrato nel processo
  2. Il cuore raggiunge la destinazione
  3. Il cuore può aiutare a ricostruire il corpo, ma solo se al punto di arrivo entra in contatto con qualcuno che ha memoria della persona

Ovviamente, il retcon sul viaggio nel tempo di Malefica è costruito ad hoc, e colma il grande buco di trama di Kingdom Hearts II nel quale il suo fidato corvo faceva tornare in vita la Signora del Male semplicemente visitando la Torre Misteriosa di Yen Sid, dove Fauna, Flora e Serena iniziavano loro malgrado ad avere ricordi di Malefica. L’impressione è che, una volta che tutto si sarà ricollegato con la serie principale, le cose andranno così.

Comunque, torniamo al “presente”, e cioè a quello che l’ultimo update delle quest di Union Cross ha portato con sé. Apparentemente, il discorso tra Malefica e Lauriam, che culmina poi in uno scontro che non ci viene mostrato – volutamente, è probabile – non sembra ricco di spunti, ma vediamo di analizzarlo prima di proseguire. Intanto, scopriamo che Lauriam non era assolutamente a conoscenza della natura di questo luogo – ammette di averlo semplicemente scambiato per un laboratorio o addirittura un magazzino – e dell’Arca che si ritrova davanti. Malefica, stupita, afferma che sebbene non vi sembrino esserci vie di uscita, ogni “prigione” ne ha una, e quella della stanza in cui si trovano è proprio davanti a loro: una capsula dell’Arca. Compreso che effettivamente deve esserci sotto qualcosa di molto grosso, e che la stanza nasconde un potenziale prima sconosciuto, Lauriam decide di attaccare Malefica per fermarla, prima che la strega riesca ad entrare nella capsula di fronte a lei.

Come detto, non vediamo direttamente cosa accade nel corso del combattimento, ma in una rapidissima cutscene ci viene mostrato l’incredibile risvolto di questa battaglia.

I segni della tremenda lotta tra Lauriam e Malefica si fanno sentire e vedere direttamente, con la stessa Arca che pare sia rimasta danneggiata nel corso dello scontro. Per quanto ne possiamo intuire, però, la battaglia ha avuto una chiara vincitrice: Malefica. Il filmato ci mostra infatti un Lauriam esanime e privo di Keyblade, accasciato a terra proprio vicino alla capsula prima contesa che adesso, incredibilmente, è stata distrutta. Questo pone anche un velo di profonda incertezza sulla nostra teoria formulata nel corso del precedente update, che vedeva i 7 viaggiatori del tempo nelle figure di  Malefica, Lauriam, Elrena, Ven, Skuld, Ephemer, Brain. La distruzione di una delle capsule è ora un grande punto interrogativo: restano solo 5 capsule, chi sarà a sacrificarsi per il bene della Luce?

Come dite? Una capsula rotta e quindi ne restano 5? No tranquilli, avete letto benissimo, perché se fate molta attenzione alla scena che Union Cross ci mostra, le capsule rimaste a “bordo” dell’Arca sono solamente 5. Una di esse, quella più a destra, è infatti scomparsa, e questo deve per forza essere accaduto nel momento che non ci è stato mostrato, quello della battaglia. L’impressione è che Malefica, aiutata da Darkness, sia riuscita a sopraffare il povero Lauriam, per poi entrare nella capsula mancante e compiere il balzo temporale. Forse con Darkness, forse senza di lei. Perché l’incarnazione stessa dell’antica oscurità sembra avere altri piani, che i Denti di Leone potrebbero aver smascherato…

Un’altra possibilità, sicuramente più fantasiosa ma che rientrerebbe nella teoria dei 7 che viaggiano nel tempo, è che Malefica e Darkness siano in qualche modo riusciti a strappare il cuore di Lauriam, lasciando il suo corpo privo di cuore e di vita. Un Nessuno, in sostanza, che poi è anche ciò che Lauriam diventerà al tempo di Sora, quando sarà conosciuto con il nome di Marluxia. Questa, certo, è una teoria affascinante, poiché spiegherebbe come tutti i 7 siano riusciti a compiere il balzo temporale, ma non abbiamo abbastanza elementi per approfondirla.

COLEI CHE SI CELA DIETRO A TUTTO

Sulla collina poco al di fuori di Auropoli, intanto, i Denti di Leone – escluso ovviamente Lauriam – discutono della recente rivelazione: Ventus è l’impostore. In realtà, il povero ragazzo biondo pare sia finito vittima di un complotto, in quanto per sua stessa natura Ven non ha mai dato l’impressione di avere piani al di là della nostra comprensione. Come Brain ha scoperto consultando il Libro delle Profezie, infatti, Ventus non doveva essere uno dei nuovi leader delle Unioni, ruolo che invece sarebbe toccato a Strelitzia, la giovane sorella di Lauriam misteriosamente assassinata.

Ephemer e Brain chiedono chiarimenti a Ventus, cercando di ricostruire i fatti. Entrambi credono nella bontà di Ven, ma vogliono vederci chiaro: chi ha orchestrato tutto questo, e a che scopo? Quale vantaggio potrebbe trarre, colui o colei che si cela dietro a tutto questo, dall’aver proclamato Ventus come leader al posto di Strelitzia? 

Spinto dai suoi amici, Ventus rivela un flashback che fino ad oggi Union Cross ci aveva sempre tenuto nascosto, ossia il momento in cui Ava incontra il ragazzo per renderlo leader delle Unioni e affidargli istruzioni da tenere a mente fino allo scoppio della Guerra del Keyblade. E qui, già dalle prime battute, gli altri leader capiscono che qualcosa non va: Ventus afferma infatti che Ava aveva fissato l’appuntamento tanto importante presso una piccola casa di Auropoli, e non sulla collinetta dove si trovano loro in questo momento, come è stato fatto per Lauriam, Brain, Ephemer e Skuld, e tantomeno alla torre di Auropoli, dove sapevamo essere avvenuto l’incontro fino a questo momento. No, Ventus, per diventare un leader delle Unioni, è stato contattato da Ava all’interno di una piccola e tetra abitazione disabitata. La stessa nella quale morirà Strelitzia.

Sebbene gli altri leader delle Unioni non siano a conoscenza di questo dettaglio, tutti i nodi stanno venendo al pettine, e le sequenze flashback di Union Cross hanno sostanzialmente svelato che l’assassino di Strelitzia è Ventus.

Facciamo però un passo indietro, prima di accusare il nostro piccolo amico biondo. Ventus ripercorre con gli altri amici tutto ciò che è accaduto il giorno che Ava lo ha insignito come nuovo leader delle Unioni: è arrivato in questa piccola casa abbandonata come da programma, ha atteso, è uscito da essa con Ava e un libro, e poi ha passeggiato con la leader delle Volpi fino all’interno della torre dove ha discusso di sé e del suo ruolo. C’è però un piccolo dettaglio che non bisogna sottovalutare, e che non sfugge neppure alla sempre lucida analisi di Brain: il ragazzo pare confuso, i suoi ricordi non sono nitidi, c’è in particolare una sequenza che manca completamente all’appello.

Ripercorrendo ciò che i leader sanno, Brain è abbastanza sicuro: tutto questo non può essere un piano di Ava, e neppure di Ventus, al quale tutti credono. Se Ava fosse davvero colei che si cela dietro allo scambio dei Denti di Leone, ella non avrebbe semplicemente mandato Strelitzia in guerra senza dire nulla. Il fatto che la ragazzina non ci sia più, indica che tutto questo non è frutto della mente di Ava. O meglio, della reale Ava. Perché Brain ed Ephemer, una volta uniti tutti i puntini della storia e scoperto l’inganno, si rendono chiaramente conto che la Ava che anche noi abbiamo sempre visto nelle sequenze di Union Cross non è sempre stata la reale Ava. Un impostore si celava dietro alla sua figura, un impostore che ha ucciso Strelitzia e dato a Ventus il compito di ribaltare il vero volere di Ava e del Maestro dei Maestri, distruggendo quella che era l’originale profezia.

E chi potrebbe trarne vantaggio? Ephemer ricorda che i Denti di Leone sono stati scelti per portare la Luce nel futuro – dettaglio da non sottovalutare, ora che siamo a conoscenza dell’Arca – e chi potrebbe opporsi se venisse chiesto alla sola Luce di andare avanti? Chi farebbe di tutto pur di preservare la propria esistenza e continuare a infestare la realtà? L’oscurità. Darkness, colei che si cela dietro a tutto.

I ricordi di Ventus, ora che Brain ha risolto l’inganno, sono ora molto più chiari agli occhi dello spettatore. Fingendosi Ava, Darkness, prima dello scoppio della guerra, ha invitato Ventus nella casa abbandonata, annuciando che aveva qualcosa di importante di cui parlare con il ragazzo. All’interno della casa, Darkness ha – inseriamo un probabilmente, poiché questa sequenza in particolare non è ancora chiarissima – preso possesso del corpo di Ventus e ha assassinato Strelitzia, rubandole inoltre il “libro delle regole” che poi vediamo nelle scene successive. A quel punto, con l’omicidio compiuto, Darkness riprende le sembianze di Ava, e Ventus, che non ha alcun ricordo dell’accaduto, procede tranquillo con quella che crede sia la sua maestra verso la torre, quando in realtà sta conversando con un’entità il cui piano ha finalmente preso forma.

Per ora è tutto. Non ci resta che attendere i futuri update della storia di Union Cross per sapere come proseguiranno le vicende dei Denti di Leone, e non dimentichiamoci ovviamente che entro pochi mesi dovrebbe debuttare Kingdom Hearts: Dark Road, il nuovo gioco della serie ambientato a Scala ad Caelum e con Xehanort ed Eraqus come protagonisti. Ci saranno forse legami, tra i vari avvenimenti che abbiamo visto in questo recente update e la vita di Xehanort?

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento