Metal Gear Solid 3, il remake è davvero in sviluppo? Arrivano nuove conferme

Di Andrea "Geo" Peroni
11 Ottobre 2021

Arrivano nuove conferme relative ai rumor dei giorni scorsi, che parlavano di una software house misteriosa (ma non troppo) al lavoro sul Remake di Metal Gear Solid 3: Snake Eater.

Un dipendente dello studio cinese Virtuos, software house accostata al citato remake, ha confermato che sta lavorando a un “remake non annunciato di un gioco di avventura e azione AAA”.

La notizia fa seguito, come dicevamo, ai report di VGC secondo cui Konami ha consegnato a Virtuos la licenza di Metal Gear Solid per creare un remake dell’immortale capolavoro del gioco.

LEGGI ANCHE: Oscar Isaac sarà il protagonista nel film di Metal Gear!

Il particolare dettaglio, emerso nelle ultime ore, è stato notato da un utente del portale che ha curiosato sul profilo Linkedin del capo programmatore Virtuous Zhiyang Li che appunto menziona il gioco non annunciato sul suo profilo LinkedIn e afferma di averci lavorato dall’ottobre 2018.

Secondo la sua descrizione, il remake conterrà “arte di livello di qualità [tripla A]”, grafica 4K e “distruzione dell’ambiente”. Li fa anche riferimento a più piattaforme nella sua descrizione del progetto.

In effetti, Konami ha annunciato nel corso del 2020 di voler riportare in vita le sue più grandi serie come Castlevania, Silent Hill (oggetto di tantissimi rumor) e ovviamente Metal Gear Solid. Lo stesso portale VGC ha affermato che l’azienda nipponica intende rimasterizzare molti dei titoli originali per le console moderne, anche se la notizia è ovviamente non confermata.

Fondata nel 2004, Virtuos è una software house ben nota che si è spesso occupata di remastered di grandi AAA o come studio di supporto. Virtuos ha ad esempio lavorato insieme ad Activision, Ubisoft, Square Enix, Sony e Take-Two Interactive. Tra i suoi lavori come studio di supporto troviamo Uncharted 4 e Horizon: Zero Dawn, mentre si è occupata in prima persona dei porting di Dark Souls Remastered e BioShock Collection su Switch.

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento