Microsoft acquista i creatori di Dying Light? Techland nega i rumor

Di Andrea "Geo" Peroni
13 Febbraio 2021

Techland nel mirino di Microsoft per una nuova acquisizione? Così sembra secondo alcuni insider, ma è stata la stessa software house a negare le notizie che si sono diffuse nelle ultime ore.

Che il colosso di Redmond sia in fermento per quanto riguarda la sezione gaming è ormai risaputo. Solo pochi mesi fa, Microsoft ha portato a termine un’acquisizione miliardaria portandosi a casa Zenimax Media e Bethesda, insieme al loro ricchissimo portfolio di IP tra cui Fallout, The Elder Scrolls, Wolfenstein e molte altre. Secondo gli insider e gli analisti, Phil Spencer non ha però intenzione di fermarsi.

Nella giornata di oggi, ad esempio, lo youtuber e insider Jeremy Panter, supportato poi da un altro ben noto utente del giro dei rumor quale Shpeshal Ed, ha affermato che Techland sarebbe stata la prossima importante acquisizione di Microsoft, che sarà completata nel 2021.

Le convinzioni dell’insider sarebbero basate soprattutto sul profondo rapporto commerciale che lega il brand Xbox a Dying Light 2, il nuovo videogioco della software house che -speriamo- sarà lanciato nel corso dell’anno e che secondo alcuni sarà una esclusiva temporale proprio delle console Microsoft – un po’ come accadrà tra pochi mesi con Deathloop, in arrivo inizialmente solo su PS5.

La notizia si è rapidamente diffusa, ma a differenza di molti altri studi che preferiscono non commentare queste voci, il community manager di Techland ha subito messo le cose in chiaro dopo essere stato chiamato in causa: i rumor sono totalmente falsi. Microsoft non è quindi in trattative per acquistare i creatori di Dying Light e relativo sequel, e Techland non entrerà a far parte degli Xbox Game Studios.

Per quanto riguarda Dying Light 2, invece, gli sviluppatori hanno affermato alcune settimane fa che all’inizio del 2021 sarebbero arrivate novità riguardo l’atteso survival a base di zombie. Per il momento, però, ancora tutto tace.

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento