Addio, vecchi amici: chiusi i server di TLOU e Uncharted 2 e 3

Di Andrea "Geo" Peroni
4 Settembre 2019

Si chiude un’era per tre splendide esclusive del mondo PlayStation, che da oggi ufficialmente abbandonano la loro esperienza multigiocatore.

Naughty Dog ha infatti confermato che da poche ore sono stati ufficialmente chiusi i server di The Last of Us, Uncharted 2: Il covo dei ladri e Uncharted 3: L’inganno di Drake, e questo significa che i giocatori non potranno più immergersi nelle esperienze multiplayer competitive dei tre videogiochi.

È bene sottolineare che la chiusura dei server riguarda solamente le versioni originali dei giochi, quelle cioè per PS3. Se dunque avete The Last of Us Remastered, la versione PS4 del titolo con Ellie e Joel e che nel 2020 tornerà con un attesissimo sequel, potete continuare a usufruire dell’esperienza multigiocatore.

Discorso diverso per Uncharted 2 e 3. La collection con i tre videogiochi originali riproposti su PS4 è infatti priva della componente online, dunque per le due avventure di Nathan Drake si tratta di un vero e proprio addio.

È davvero la fine di un’era per queste amate esclusive PS3. Uncharted 2: Il covo dei ladri è stato lanciato nel 2009 dopo il grande successo del suo predecessore, e nel 2011 arrivò Uncharted 3. Dopo quel progetto, Naughty Dog decise di spostarsi su una idea completamente nuova, una inedita IP che sarebbe risultato uno dei più amati videogiochi di sempre, The Last of Us.

Il sequel, The Last of Us: Part II è atteso per la prima parte del 2020 su PS4, stando alle ultime indiscrezioni. È possibile che Sony svelerà la data di uscita entro la fine dell’anno.



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.