Borderlands 3, Gearbox conferma l’assenza di uno storico villain

Di Andrea "Geo" Peroni
2 Settembre 2019

La figura forse più iconica del franchise di Borderlands non sarà presente nel terzo capitolo, in uscita il 13 settembre su PS4, Xbox One e PC (in esclusiva temporale Epic Games Store).

Lo ha confermato proprio oggi Gearbox Software, che ha spiegato anche per quale motivo il team ha scelto di non inserire Jack il Bello in Borderlands 3.

La figura di Jack il Bello, leader della Hyperion Corporation, venne introdotta in Borderlands 2 come villain principale. Carismatico, eccentrico e praticamente psicopatico, Handsome Jack si impose da subito come il personaggio più riconosciuto dell’epopea dei Cacciatori della Cripta, tanto che Gearbox decise di renderlo una figura di riferimento anche in Borderlands: The Pre-Sequel! nel quale esplorammo la sua ascesa a capo assoluto della Hyperion.

Grazie a questa sua celebrità acquisita negli anni, molti giocatori si aspettavano di rivedere Jack il Bello in qualche modo nel terzo capitolo (come accaduto in Tales from the Borderlands), ma Gearbox ha oggi voluto far chiarezza: gli sviluppatori, almeno inizialmente, hanno pensato ad un ritorno di Jack, salvo poi tornare sui propri passi per non scomodare di nuovo un personaggio che sembra abbia già detto tutto quello che poteva dire al franchise:

Borderlands 2 è stata una conclusione definitiva per Jack, almeno per i giochi della serie principale. Se lo avessimo riportato indietro, avremmo praticamente annullato quello che i giocatori hanno fatto in Borderlands 2. Quindi sì, Jack è morto. Non tornerà.

Il riferimento ai giochi della serie principale è una velata citazione dei fatti di Tales from the Borderlands, gioco di Telltale Games reso canonico. In questo titolo Rhys Strongfork, un impiegato della Hyperion, scopre di avere nella propria protesi oculare un’IA backup della mente di Jack il Bello, che infatti continua a imperversare nei suoi pensieri lungo tutto l’arco del racconto. Il personaggio di Rhys farà il suo ritorno in Borderlands 3, e proprio per questo i giocatori si aspettavano di rivedere anche Jack in una qualche forma. Così non sarà.

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.