Call of Duty: Warzone – Il nuovo matchmaking farà giocare i cheater tra loro

Di Marco "Bounty" Di Prospero
23 Aprile 2020

Infinity Ward e Activision hanno trovato un modo decisamente funzionare per allontanare i cheater dalle partite “corrette” di Call of Duty: Warzone, il nuovo battle royale free to play e compreso nel pacchetto di Call of Duty: Modern Warfare. In particolare, la software house ha rilasciato un aggionamento in cui i “sospetti imbroglioni” giocheranno in lobby dedicate esclusivamente a loro. Ciò avverrà grazie ad un nuovo sistema di matchmaking, che sarà in grado di leggere i giocatori sospettati di essere dei cheater. Come si evince dal tweet allegato, Infinity Ward ha inoltre annunciato che il nuovo aggiornamento permetterà ai giocatori “corretti” che hanno segnalato i cheater di ricevere una conferma in-game quando questi ultimi saranno bannati. Si parla inoltre di “ulteriori misure di sicurezza” anche se non è stato specificato di cosa si tratta. La cosa certa è che Infinity Ward e Activision hanno dichiarato guerra ai cheater, come dimostrano gli oltre 70.000 ban effettuati dal momento del rilascio di Warzone.

 


In effetti la presenza di cheater rovina enormemente un battle royale, allontanando tutti quei giocatori che vogliono un’esperienza di gioco pulita, corretta e competitiva. Proprio pochi giorni fa, infatti, i giocatori console hanno provveduto a disattivare il cross play su PC (qui la guida su come disattivarlo).Prima di concludere, vi ricordiamo che su Uagna.it troverete la guida completa a Warzone.

Fonte

 

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento