GDC 2020 – Allarme Coronavirus, altri due grossi nomi non parteciperanno

Di Andrea "Geo" Peroni
28 Febbraio 2020

Il Coronavirus continua a tenere banco in tutto il mondo, e la GDC 2020 inizia seriamente a tremare: c’è addirittura chi ipotizza che l’evento verrà totalmente cancellato.

Facciamo un passo indietro, e ripercorriamo cosa è accaduto negli ultimi giorni. Dopo lo scoppio dell’emergenza COVID-19, comunemente conosciuto con il nome di Coronavirus che ha paralizzato anche alcune regioni italiane, anche alcuni grossi eventi in tutto il mondo hanno iniziato a perdere pezzi. Il PAX East attualmente in corso a Boston ha ad esempio dovuto fare a meno di Sony (che avrebbe portato The Last of Us: Part II) e di alcuni panel di Square Enix dedicati a Final Fantasy XIV, sebbene il gigante nipponico sia comunque presente con Final Fantasy VII Remake. Tutto, ovviamente, per ragioni sanitarie legate alla diffusione del virus.

È stata poi la volta della GDC 2020, la Game Developer Conference di San Francisco che ogni anno rappresenta il primo grande evento del mondo dell’intrattenimento. Sony prima, Facebook Gaming poi, e infine anche Kojima Productions ed Electronic Arts hanno deciso di annullare la loro partecipazione all’evento.

Il Coronavirus ferma anche Electronic Arts, non sarà alla GDC 2020

Come se non bastasse per i già preoccupati organizzatori della GDC, oggi arrivano altre due defezioni, e si tratta di nomi molto grossi. Tramite i propri profili social e siti web, sia Microsoft che Epic Games hanno infatti annunciato che non prenderanno parte alla GDC 2020, in seguito all’emergenza Coronavirus e alla volontà di non mettere a rischio la salute dei dipendenti e dei giocatori.

Sul suo sito, Microsoft ha così spiegato la mancata partecipazione all’evento:

Dopo una revisione delle linee guida dalle autorità sanitarie globali e per precauzione, abbiamo preso la difficile decisione di annullare la partecipazione alla GDC 2020 di San Francisco. La salute e la sicurezza di giocatori, dipendenti, impiegati e partner in tutto il mondo è la nostra priorità. Specialmente ora che nel mondo cresce il rischio associato al Coronavirus.

Il colosso di Redmond ha inoltre spiegato che verranno organizzati una serie di eventi live da seguire in streaming, che sostituiranno quanto preparato per la Game Developer Conference.

Anche Epic Games, come spiegato su Twitter, non prenderà parte alla GDC per i medesimi motivi:

E intanto, come dicevamo in apertura, c’è chi parla di una cancellazione totale della GDC 2020, che come potete vedere dovrà fare a meno di alcuni giganti come Sony, Microsoft, EA, Facebook Gaming, Oculus, Epic Games e Kojima Productions. Alla lista degli assenti si è aggiunto oggi anche un importante nome del settore, quello di Jason Schreier di Kotaku, che tramite il suo profilo Twitter ha spiegato di aver annullato tutti i suoi appuntamenti alla GDC 2020 e di aver deciso di non prendere parte all’evento. Secondo il giornalista, esiste anche la concreta possibilità che la GDC venga addirittura cancellata, e che la decisione potrebbe essere comunicata nella giornata di oggi.

Seguiremo con attenzione l’evolversi della situazione, ma capirete bene che l’emergenza Coronavirus sta davvero mettendo in ginocchio l’industria, in un modo imprevedibile fino a poche settimane fa.

Fonte

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di: | |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento