Hermen Hulst di Guerrilla Games è ora il boss di PlayStation Worldwide Studios

Di Andrea "Geo" Peroni
7 Novembre 2019

Grosso cambiamento ai vertici per Sony, e chissà che questo non provocherà qualche evoluzione inattesa fino ad oggi.

Shuhei Yoshida, presidente di SCE Worldwide Studios dal 2008, ha infatti abbandonato il suo ruolo. Lo ha annunciato Sony in una nota odierna, affermando che Yoshida ha deciso di intraprendere una nuova iniziativa legata allo sviluppo di realtà indipendenti.

Non c’è però da preoccuparsi per i Worldwide Studios di Sony, perché il colosso giapponese ha già trovato il sostituto di Yoshida. Si tratta di Hermen Hulst, il co-fondatore di Guerrilla Games.

Un volto ben noto all’interno del mondo di PlayStation. Guerrilla Games, studio di proprietà di Sony, ha dato vita su PlayStation 2 alla serie sparatutto Killzone, proseguita con numerosi giochi e spin-off. Nel 2017, poi, su PS4, arriva la nuova IP Horizon: Zero Dawn insieme al nuovissimo motore grafico Decima Engine, che anche Hideo Kojima ha scelto di utilizzare per il suo nuovo gioco Death Stranding.

Hulst prende il posto di Yoshida e si occuperà quindi della gestione di tutti gli studi first party di casa Sony, che comprendono Naughty Dog, Insomniac Games, Media Molecule, Pixelopus, Polyphony Digital, Sucker Punch, Japan Studio e molti altri, tra cui ovviamente anche Guerrilla Games.

Sony ha diffuso una nota ufficiale di Jim Ryan, CEO di Sony Interactive Entertainment, nella quale annuncia l’immediato cambio al vertice dei SCE Worldwide Studios:

Hermen è uno dei leader più efficaci e rispettati nel settore dei videogiochi. È un appassionato sostenitore dei team che guida e capisce come potenziare i talenti creativi per costruire grandi esperienze. Worldwide Studios è una parte fondamentale del successo dell’azienda e dobbiamo mantenere la promessa che abbiamo fatto ai giocatori di creare contenuti fantasiosi, entusiasmanti e unici per PlayStation. 

Credete che questo cambio porterà nuove prospettive nel mondo di PlayStation?

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.