La sceneggiatura di Ghost Recon: Wildlands vede la partecipazione di due grandi nomi

ghost recon wildlands
Di Andrea "Geo" Peroni
24 Febbraio 2017

Mancano ormai pochi giorni alla release di Tom Clancy’s Ghost Recon: Wildlands, il nuovo gioco Ubisoft che a detta degli sviluppatori sarà il più grande open world mai realizzato dalla compagnia. Un’opera mastodontica e che ha già visto la partecipazione di importanti nomi per la promozione del titolo. Per stuzzicare sempre di più i fan, Ubisoft ha oggi rivelato che due grandi scrittori hanno collaborato con l’azienda francese per la realizzazione della trama di Ghost Recon: Wildlands.

I due celebri autori di besteller Don Winslow e Shane Salerno sono infatti stati coinvolti insieme a Ubisoft nella scrittura della storia del nuovo sparatutto tattico della serie Ghost Recon. Entrambi spesso inclusi nelle classifiche del NY Times, Winslow e Salerno sono figure di spicco nella letteratura e anche nel cinema. Don Winslow, ad esempio, è l’autore dei besteller Il Cartello e Il potere del cane. Shane Salerno, che curiosamente venne coinvolto nell’adattamento cinematografico de Il Cartello, è attualmente anche al lavoro sui quattro sequel di Avatar, il campione d’incassi del 2010 diretto da James Cameron. I due autori hanno rilasciato una lunga intervista, che Ubisoft ha diffuso in un comunicato stampa che vi riportiamo integralmente.

“Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands rappresenta una grossa novità per la serie grazie al vasto scenario liberamente esplorabile. Con così tanta libertà, volevamo coinvolgere i migliori talenti per creare una trama e un’organizzazione criminale che fossero credibili”, ha dichiarato Nouredine Abboud, Senior Producer di Ubisoft. “Come appassionati delle loro opere, sapevamo che Don Winslow e Shane Salerno sarebbero stati la squadra perfetta per rendere il gioco ancora più credibile, migliorando ulteriormente la straordinaria esperienza di intrattenimento.”

Winslow e Salerno hanno offerto la propria conoscenza sul narcotraffico internazionale oltre alle proprie abilità narrative per creare una storia realistica e basata sui cartelli della droga, che i giocatori potranno provare a partire dal 7 marzo 2017, quando
Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands sarà finalmente disponibile.

“Scrivo sui cartelli della droga da oltre vent’anni e con il mio abituale co-autore Shane Salerno abbiamo portato questa conoscenza ed esperienza in ogni dettaglio di Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands, dalla storia, alle sequenze filmate, fino ai personaggi e i dialoghi”, ha dichiarato Winslow.

Winslow e Salerno hanno lavorato a stretto contatto con il team narrativo di Ubisoft Parigi per aiutare a creare la trama di Ghost Recon Wildlands espandendo lo scenario “ipotetico” della serie che vede un cartello della droga messicano prendere il controllo della Bolivia, trasformandola in un narco-stato. Le loro precedenti ricerche ed esperienze narrative nel corso di oltre vent’anni gli hanno permesso di aiutare il team di sviluppo a realizzare una trama realistica e ispirata a eventi reali, oltre a un’organizzazione criminale credibile per il Cartello Santa Blanca, ma anche le storie di approfondimento dei personaggi chiave del gioco, tra cui il capo del cartello, El Sueño, e i “Ghost” delle forze speciali che gli daranno la caccia.

“Sono un fan di Tom Clancy da quando ho letto per la prima volta Caccia a Ottobre Rosso”, ha dichiarato Salerno. È stato emozionante lavorare a questo gioco con i membri del team di Ubisoft, davvero appassionati e intenzionati a voler offrire la miglior esperienza di gioco possibile a tutti i fan.”



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.