Nintendo Switch sotto attacco hacker, violati gli account di molti utenti

nintendo switch
Di Marco "Bounty" Di Prospero
21 Aprile 2020

In data 20 aprile 2020 molti utenti hanno segnalato di essere stati vittime di attacchi hacker. Come riportato sui vari social infatti, sembrerebbe che gli account dei giocatori Nintendo siano stati violati da persone estranee (secondo alcuni rumor potrebbe trattarsi di hacker russi). In particolare, molti utenti hanno ricevuto una mail da parte di Nintendo nella quale viene riportato che “qualcuno ha usato un nuovo dispositivo per accedere all’account Nintendo“. Gli accessi sarebbero avvenuti durante le ore notturne e sembrano coinvolgere tutti gli utenti della grande N, compresi quelli statunitensi, inglesi e italiani. Ovviamente le segnalazioni si sono allargate a dismisura, costringendo Nintendo ad uscire allo scoperto. Il colosso nipponico avrebbe infatti ammesso di essere a conoscenza della situazione e di star analizzando la situazione.

Nintendo Switch introvabile a causa di un bot

In una nota ufficiale Nintendo avrebbe inoltre invitato i propri utenti ad attivare la verifica in due passaggi. In questo modo riceverete una richiesta di autorizzazione ogni qual volta che verrà eseguito l’accesso da un nuovo dispositivo. Qualora il vostro account sia stato violato, vi consigliamo di cambiare password e di scollegare l’account Paypal dal Nintendo E-Shop. Ulteriore informazioni sono disponibili sul servizio al consumatore di Nintendo o sulla guida dedicata al recupero dell’account. Prima di concludere vi ricordiamo che, proprio pochi giorni fa, vi avevamo raccontato di un bot che starebbe rendendo impossibile trovare Nintendo Switch sulle piattaforma online. Insomma, un momento non proprio roseo per la grande N.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.




Scrivi un commento