Ricordate Flappy Bird? Bene, da oggi arriva Flappy Royale

Di Andrea "Geo" Peroni
1 Luglio 2019

Vi ricordate del fenomeno mobile di Flappy Bird, che qualche anno fa monopolizzò l’attenzione del pubblico e portò alla nascita di migliaia di cloni?

Il gioco creato da Dong Nguyen nel 2014 fu protagonista di un grandissimo successo, che come è ovvio che sia si affievolì nel giro di pochi mesi. Non prima, però, di aver dato vita oltre a innumerevoli copia-incolla anche a particolari idee, come Flappy 2048 che coniugava il concept di Nguyen con un’altra app altrettanto in voga in quel momento, 2048.

Non è poi quindi tanto assurdo il tema della notizia di oggi, quello cioè del ritorno di Flappy Bird ma in una veste aggiornata per il tema principale degli ultimi anni: la battle royale.

Su iOS e Android (e anche su PC, trovate il link poco più sotto) è stato infatti reso disponibile Flappy Royale, il battle royale di Flappy Bird nel quale gareggiare contro altri 99 giocatori. A dire il vero, in questo momento è abbastanza difficile capire come funziona questo Flappy Royale: l’accesso alla partita è immediato, e i tubi che fanno da ostacoli sul nostro cammino vengono generati proceduralmente, dunque non è chiaro se gli altri ectoplasmatici giocatori che vediamo a schermo siano effettivamente giocatori o bot.

Il gioco presenta anche una modalità sfida giornaliera, nella quale è possibile riprovare lo stesso livello per aumentare il proprio punteggio massimo raggiunto.

Nguyen, sviluppatore dell’originale Flappy Bird, non è coinvolto in questo progetto, realizzato infatti da Orta Therox, Cach Gage e Em Lazer-Walker.

Chissà se Flappy Royale farà tornare in altissimo il nome di questo “franchise” dopo gli avvenimenti del 2014. Se non ricordate cosa successe, vi rinfreschiamo noi la memoria: Nguyen, ritrovatosi a dover gestire una immensa popolarità praticamente dal nulla, andò incontro ad una tale crisi di nervi da costringerlo a rimuovere completamente l’originale Flappy Bird dagli store. Il gioco non è mai tornato disponibile, anche se i suoi cloni continuano ad imperversare.

Link al browser game

Fonte



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.