[Rumor] Konami sta lavorando a due nuovi Silent Hill

Di Andrea "Geo" Peroni
27 Gennaio 2020

Dopo il divorzio da Hideo Kojima, Konami è entrata in una preoccupante spirale per quanto riguarda i videogiochi, e alcune delle sue più celebri IP sono scomparse dalla circolazione.

Metal Gear Solid è una di queste. Un tentativo, vano, di espandere il pubblico del franchise è stato fatto nel 2018 con Metal Gear Survive, ma la qualità non propriamente eccelsa del titolo unita allo scontento dei fan per il licenziamento di Kojima, hanno decretato quello che è stato un poderoso flop per la compagnia.

C’è poi il tristemente famoso caso di Silent Hills. Hideo Kojima, quando ancora era alle dipendenze di Konami, aveva iniziato lo sviluppo del nuovo capitolo della serie, presentato con il trailer giocabile PT e il cui protagonista sarebbe stato interpretato da Norman Reedus (The Walking Dead). Sappiamo benissimo cosa è accaduto: Kojima abbandona Silent Hills per le divergenze con il colosso nipponico e fonda la sua software house per sviluppare Death Stranding, sempre con Reedus come protagonista.

Da quel lontano 2015, la saga di Silent Hill è scomparsa dai radar, ma nelle ultime ore questo storico nome è tornato all’onore delle cronache per un’indiscrezione davvero interessante.

L’insider AestethicGamer ha pubblicato una serie di curiosi tweet nei quali svela alcuni progetti ancora non annunciati ufficialmente da parte di Konami, ma che, stando alle sue fonti, sono certi. Si parla di due nuovi videogiochi horror, ed entrambi farebbero parte del franchise di Silent Hill che l’azienda vuole cercare di rilanciare. Badate bene, non si parla dei famosi pachinko o di slot machine a tema Silent Hill come ne abbiamo viste parecchie negli ultimi anni, ma veri e propri videogiochi.

Questi due progetti, senza nome, avrebbero un unico scopo: proiettare nuovamente il brand di Silent Hill in alto, anche a costo di “rinnegare” il passato. Uno dei due progetti in cantiere sarebbe infatti un soft-reboot dell’intera saga, forse un titolo che richiamerà quanto accaduto nel primo capitolo datato 1999 ma in una salsa più moderna. Un progetto che andrebbe di pari passo con il secondo, strettamente legato a questo reboot ma che avrebbe una natura completamente differente. Il secondo gioco sarebbe infatti a cadenza episodica, come i videogiochi di Telltale Games per intenderci. L’insider fa anche l’esempio di Until Dawn, titolo che in effetti non è uscito a episodi ma sul quale viene rimarcata la profonda ramificazione della storia a seconda delle scelte del giocatore, come accade in altri franchise.

L’insider conclude la serie di tweet affermando che è possibile che già quest’anno Konami svelerà uno o addirittura entrambi i progetti, in sviluppo evidentemente per le console di nuova generazione. Come lo vedreste un ritorno di Silent Hill, in un periodo che ha visto anche il grande ritorno di un’altra storica serie horror come Resident Evil?

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento