Scontri in America, Epic Games rinvia l’uscita della Stagione 3 di Fortnite

Di Andrea "Geo" Peroni
4 Giugno 2020

Tramite una nota ufficiale apparsa sul sito di Epic Games, la compagnia ha annunciato un nuovo rinvio per la Stagione 3 di Fortnite, causata questa volta dall’ondata di scontri in America che non accenna ad arrestarsi.

Dopo Electronic Arts, Sony, CD Projekt RED e Activision, anche Epic Games decide di unirsi alla protesta silenziosa in merito alla lotta al razzismo, dopo il caso della morte di George Floyd.

Ecco la nota ufficiale relativa a Fortnite:

Gli ultimi eventi ci ricordano in maniera pressante le ingiustizie della nostra società, dalla negazione dei diritti umani fondamentali all’impatto del razzismo, esplicito e implicito che sia, contro le persone di colore. Siamo ben consapevoli delle sofferenze che i nostri amici, parenti, compagni di squadra, giocatori e comunità stanno soffrendo.

Crediamo nell’uguaglianza e nella giustizia, nel pluralismo e nell’integrazione, valori fondanti che devono precedere le opinioni politiche.

Il team non vede l’ora di continuare a far crescere Fortnite, ma dobbiamo bilanciare il nostro desiderio di lanciare la Stagione 3 con il bisogno del nostro team di prendersi una pausa per concentrarsi su di sé, sulle proprie famiglie e comunità.

L’evento in diretta il Dispositivo sarà posticipato a lunedì 15 giugno, mentre il lancio della Stagione 3 sarà posticipato a mercoledì 17 giugno. Ci rendiamo conto che questo sarà il secondo posticipo consecutivo e vi siamo grati della pazienza e della comprensione in questi tempi difficili.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento