Niente Ray Tracing sulla versione Xbox Series S di Devil May Cry 5 Special Edition

Di Andrea "Geo" Peroni
27 Ottobre 2020

Devil May Cry 5 Special Edition uscirà insieme a Xbox Series X e Xbox Series S, il prossimo mese. Le due versioni, però, saranno differenti a livello di prestazioni.

Capcom ha rivelato nuovi dettagli sul gioco in arrivo, una sorta di remastered ampliata dell’originale DMC 5 uscito lo scorso anno, e su ciò che i fan possono aspettarsi specificamente di vedere su ogni versione del nuovo hardware di Microsoft.

L’azienda nipponica ha rivelato che entrambe le versioni del gioco supporteranno framerate fino a 120 fps, tempi di caricamento più brevi, audio 3D, modalità Turbo e il livello di difficoltà Legendary Dark Knight. Vergil sarà inoltre giocabile in entrambe le versioni del gioco. Tuttavia, ci saranno anche alcune differenze tra le due console.

Differenze tra Xbox Series X e Xbox Series S

Secondo Capcom, la versione Xbox Series X di Devil May Cry 5 Special Edition supporterà la risoluzione 4K e il Direct X Ray Tracing. Tuttavia, la versione Xbox Series S del gioco non supporterà Ray Tracing. La notizia è stata rivelata in un Tweet dall’account Twitter ufficiale del gioco, che potete leggere poco più sotto.

Si tratta di una notizia non proprio inaspettata: Xbox Series S è certamente meno performante di Series X, come la stessa Microsoft ha ribadito più volte, e non garantisce quindi la stessa qualità tecnica della sua sorella maggiore.

Cosa ne pensate? Credete che anche in futuro gli sviluppatori dovranno scendere a compromessi per sviluppare su Series S?

In ogni caso, entrambe le console saranno lanciate in tutto il mondo dal 10 novembre.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento