No, non è uno scherzo: il glitch della stim infinita è tornato su Warzone per la quinta volta

Di Andrea "Geo" Peroni
30 Gennaio 2021

Sembra una barzelletta, e invece è tutto vero: su Call of Duty: Warzone è tornato ancora una volta il glitch della stim infinita, per la quinta volta dall’uscita del battle royale lo scorso marzo.

Warzone è al centro, ancora una volta, di numerose polemiche da parte della community. Solo pochi giorni fa vi riportavamo della rivolta messa in atto da alcuni famosi streamer, che si sono detti pronti ad abbandonare il battle royale se Activision non farà qualcosa per risolvere l’annoso problema dei cheater.

A questo, si aggiunge oggi una conoscenza purtroppo ben nota ai giocatori di Warzone: il bug degli stimolanti infiniti.

Risolto solo poche settimane fa con una patch, che aveva posto fine (o così speravamo) al problema, i giocatori di Warzone hanno evidenziato che ancora una volta Activision e Infinity Ward si sono lasciati sfuggire il bug, che è tornato quindi a tormentare la community.

Il bug stavolta si presenta in un modo davvero curioso, come potete vedere dal video qui sotto postato su Reddit – e che presenta un giocatore che ovviamente sta facendo uso dei cheat. L’utente imbroglione in questione lancia una granata contro un muro, la raccoglie e a quel punto attiva la visuale notturna ottenendo così dosi di stim infinite.

Al momento non è chiaro se il glitch sia stato causato dall’abuso dei cheat, o se effettivamente sia un problema che è tornato ad affliggere l’intera community.

Facciamo inoltre notare che la dicitura Stim Glitch è una denominazione adottata dalla community, ma che si riferisce all’intero equipaggiamento tattico. Tramite questo glitch, che ha caratterizzato praticamente l’intera esistenza di Warzone in più forme, è possibile infatti ottenere non solo stimolanti infiniti (che sono anche quelli più utilizzati, ma anche flashbang, granate stordenti e così via.

Found out the stim glitch is back by spectating a hacker… from CODWarzone



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento