Nomura ha scritto l’ultimo capitolo di Kingdom Hearts: Union Cross, i server chiuderanno a breve

Di Andrea "Geo" Peroni
25 Febbraio 2021

Dopo più di 5 anni di onorato servizio, Kingdom Hearts: Union Cross, il gioco mobile della serie Disney e Square-Enix, è pronto a chiudere i battenti.

Tetsuya Nomura, creatore e director della serie Kingdom Hearts, ha diffuso tramite i profili social di Kingdom Hearts: Union Cross e Kingdom Hearts: Dark Road un messaggio nel quale aggiorna sullo stato dei lavori del titolo, a un passo dalla conclusione. Nomura ha infatti dichiarato di aver concluso la stesura dell’ultimo capitolo della storia di Union Cross, che sarà pubblicato ad aprile tramite un aggiornamento e che metterà definitivamente (?) la parola fine alla storia dei Denti di Leone e di Auropoli.

Non finiscono qui gli annunci, e passiamo ora alle notizie negative. Ad aprile, come detto, andrà in scena la chiusura della storia di Kingdom Hearts: Union Cross, e questo sarà il vero e proprio “inizio della fine” per il gioco, i cui server saranno definitivamente chiusi alle 3:00 del 31 maggio di quest’anno. Per prepararsi alla chiusura, la vendita dei Jewels – la valuta in-game del gioco – è già stata sospesa.

Non è però tutto perduto. Nella stessa nota diffusa da Nomura, scopriamo infatti che sia Union Cross che lo spin-off Dark Road, fruibile tramite la stessa app, saranno giocabili anche dopo che i server saranno mandati offline. L’app sarà infatti aggiornata con un update, che permetterà a tutti i giocatori di fruire i due titoli in single player e senza connettersi ai server – che appunto saranno chiusi.

Seguiremo quindi con molta attenzione l’atto conclusivo di Kingdom Hearts: Union Cross, che seguiamo sin dalla sua uscita. Da diversi mesi, infatti, vi abbiamo segnalato che il gioco sembrava pronto a concludere il suo lunghissimo arco narrativo, e la previsione si è rivelata esatta. Qui potete leggere i dettagli del più recente update sulla storia dei Denti di Leone.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento