Recensione Skylanders Imaginators – Spazio alla mente

recensione skylanders imaginators
Di Andrea "Geo" Peroni
20 Ottobre 2016

Poteva forse Skylanders mancare l’appuntamento con un nuovo capitolo autunnale, ormai una consuetudine da qualche anno a questa parte? Assolutamente no, ed ecco quindi Skylanders Imaginators. Un titolo importante non solo per una piccola innovazione nell’economia del gioco, cosa che peraltro la serie è sempre riuscita a portare avanti ad ogni nuovo capitolo, ma anche per uno dei ritorni più insperati e inaspettati degli ultimi anni. Crash Bandicoot fa di nuovo capolino sulle nostre console, tra Skylands, Sensei, Spyro e Doomlander.

Versione provata: PlayStation 4

skylanders imaginators crash spyro

IMMAGINA, PUOI

Cosa potrebbe minacciare le Skylands, in questo nuovo capitolo? Ma ovviamente Kaos. Il malvagio nemico degli Skylanders, non contento delle innumerevoli sconfitte accumulate negli anni per mano di Spyro e dei suoi amici, è deciso a sfruttare la misteriosa Magia Mentale, che gli Antichi utilizzarono per forgiare il mondo prima di capire quanto potesse essere pericolosa nelle mani di un essere malvagio. L’energia mentale si diffonderà in tutte le Skylands, e a chi toccherà, se non a noi, rimettere le cose a posto? Per l’occasione, il gioco si rifà il trucco. Alcuni Skylanders del passato, i Sensei, vengono richiamati in causa per salvare ancora una volta il mondo magico. Nel nostro caso, il pennuto King Pen e la possente Golden Queen, entrambi contenuti all’interno del pacchetto base. Potenti maestri mistici, dalle capacità superiori ai classici Skylanders, che possono usufruire di abilità al di fuori del normale grazie ai vari templi dei Sensei che incontreremo nel corso della storia. In particolare, i maestri potranno essere insigniti dello Sky-Chi, una tecnica magica che concentra l’energia e permette una tecnica devastante che varia naturalmente da tipologia a tipologia di Sensei e di forza elementale. Questo oltre naturalmente alle varie abilità di base, che saranno potenziabili con i tesori che raccoglieremo nel corso dell’avventura. Se i potenti personaggi però non regalano grandi emozioni, specialmente per la sensazione di qualcosa di già visto nel corso della serie, la più grande innovazione arriva da quel piccolo pezzo di plastica che troverete all’interno del vostro Starter Pack.

L’energia mentale si diffonderà in tutte le Skylands, e a chi toccherà, se non a noi, rimettere le cose a posto?

Il Cristallo di Imaginite in vostro possesso sarà la chiave per creare, per la prima volta all’interno del franchise, il nostro Skylanders personale. La scelta sarà ardua, date le migliaia di combinazioni possibili, ma fortunatamente solo poche di queste sono a senso unico. Ogni cristallo avrà due importanti limitazioni: la prima è legata al numero di Skylander che potrete salvare al suo interno, pari, purtroppo, a uno, dunque non potrete cambiarne la classe dopo averla scelta; la seconda è invece legata all’elemento che sarà associato ad ogni cristallo. Nel nostro caso, ad esempio, l’elemento predefinito era quello del fuoco: abbiamo dunque creato il nostro fido UagnaBot, avventuriero del fuoco che si prepara a sconfiggere le forze del male. Ma come abbiamo detto, se vorrete avere a disposizione più Skylander personalizzati non potrete fare altro che acquistare nuovi cristalli presso un rivenditore.

uagnabot_skylanders_imaginators

Del nostro fidato e privatissimo Skylander potremo personalizzare davvero qualsiasi cosa, e avendo a disposizione centinaia di oggetti, equipaggiamenti e colori. Si parte dal corpo, dove potremo cambiare testa, braccia, torso, gambe, per poi passare ai pezzi forti. In primis le armi, che naturalmente varieranno da tipologia a tipologia di Skylanders. Nel nostro caso, ad esempio, ci siamo sbizzarriti ad utilizzare decine di spade differenti, ma se avessimo scelto come classe quella dell’arciere ovviamente avremo avuto a che fare con gli archi, così come i pistoleri avranno la possibilità di equipaggiare pistole laser di un noto villain della prima PlayStation, ma ne parleremo dopo. Tra le altre opzioni per personalizzare il fidatissimo UagnaBot, si potrà variarne la dimensione, gli effetti sonori, inserire un’aura intorno ad esso, e anche selezionarne la personalità e soprattutto i poteri. Non siete contenti di ciò che avete creato, dopo aver creato il vostro Skylander privato? Nessun problema, perché in qualsiasi momento potrete cambiarne parti e poteri. Una bella comodità, considerando il fatto che ogni frammento di Imaginite che raccoglierete tramite i forzieri, le missioni storia e le sfide nel gioco, sbloccherete tanti nuovi equipaggiamenti che faranno crescere le statistiche di combattimento dello Skylander. Statistiche ovviamente sempre migliori mano a mano che la rarità dei frammenti, divisa tra comuni, rari, epici e supremi, aumenterà.

Continua nella prossima pagina…

Pagine: 1 2



Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.