[Recensione] XIII Remake

Di giangireds
17 Novembre 2020

Il 10 novembre è uscito il remake di XIII, celebre FPS che tanto ha fatto innamorare diversi videogiocatori ormai 17 anni fa. Microids PlayMagic si sono occupati dello sviluppo e, come promesso, grazie al moderno motore 3D vi sarà un comparto tecnico completamente rinnovato e spettacolare, nel rispetto dell’iconico stile originale in cel-shading. Le premesse erano importanti e moltissimi utenti attendevano con trepidazione questo titolo, il quale è rimasto nel cuore di tanti videogiocatori per tutti questi anni. Ma andiamo a vedere più nello specifico gli aspetti principali di XIII Remake.

Comparto grafico e sonoro da incubo

La scarsa qualità grafica e sonora è stata la prima cosa che è saltata all’occhio di tutti, a partire dalle primissime scene di gioco. Addirittura nell’introduzione sono presenti animazioni buggate e suoni malfatti, che vanno a rovinare sin da subito un’esperienza di gioco che sarà difficilmente fruibile a causa dei numerosissimi problemi. Persino nella navigazione all’interno del menù abbiamo avuto non poche noie, a causa della complessa dinamica di salvataggio delle opzioni. La gestione dei sottotitoli si è rivelata poco curata e di livello insufficiente, andando a rovinare un’ambientazione che, in alcuni casi, è stata mantenuta e innovata in maniera anche favorevole. Da sottolineare il doppiaggio in italiano che, nonostante non sia di altissimo livello, esiste: è già qualcosa. Gli aspetti positivi sono tuttavia, sotto questo punto di vista, davvero molto pochi e XIII Remake è sembrato a tutti gli effetti un prodotto incompleto, ancora molto lontano da quella che dovrebbe essere la sua versione finale. Per chi gioca con il controller su PC, inoltre, alcune missioni diventano realmente infattibili a causa di continui bug nella visione dei comandi, i quali impediscono all’utente di avere una perfetta comprensione di ciò che si deve fare.

In quest’ottica dobbiamo segnalare inoltre che Microids e PlayMagic, il 9 novembre scorso, avevano già ammesso di essere a conoscenza di numerosi bug, e che avrebbero cercato di risolverli nel minor tempo possibile, grazie anche all’essenziale aiuto della community. Per questo ci chiediamo: non sarebbe forse stato meglio posticipare l’uscita, piuttosto che rilasciare un videogioco chiaramente incompleto?

Modalità multigiocatore

Come avevamo potuto vedere nel trailer di lancio, XIII Remake offre la possibilità di realizzare sfide multigiocatore in split screen, fino a 4 giocatori contemporaneamente. Questa funzione è tuttavia risultata estremamente problematica, tant’è che numerosissimi utenti hanno chiesto supporto immediato agli sviluppatori per tentare di risolvere i bug che, attualmente, impediscono una gradevole fruizione di tale modalità. Anche sotto questo aspetto XIII Remake è stata un’estrema delusione, dando la sola possibilità di giocare a una compagna altrettanto poco curata.

La trama

Chiaramente in un remake non si va a toccare la storia principale (per fortuna), difatti questo è rimasto l’unico elemento veramente di valore all’interno di XIII Remake. Il protagonista si sveglia ferito e con una totale amnesia su una spiaggia della east coast americana. L’unico indizio sulla sua identità è il numero XIII tatuato sulla clavicola e la chiave di un armadietto. Nonostante il forte shock e la perdita di memoria, “XIII” si rende conto che non tutto è stato dimenticato, a partire dal fatto che ha dei riflessi incredibilmente pronti, paragonabili a quelli di un agente governativo ben addestrato. L’obiettivo è quindi quello di riuscire a ricostruire il suo passato, scoprendo quale ruolo ha avuto nel principale evento che guida la trama: l’omicidio del presidente degli Stati Uniti, Sheridan, e svelando così la più incredibile cospirazione nella storia degli U.S.A. Insomma, la storia è rimasta sempre la stessa ed è riuscita a prenderci ancora, dopo 17 anni.

Un prodotto incompleto

Come abbiamo già detto, XIII Remake ci ha dato più che l’impressione di essere un videogioco incompleto. Gli sviluppatori, anche attraverso molteplici comunicazioni ufficiali, hanno ammesso di essere a conoscenza dei numerosi problemi e hanno dato in parte la colpa alla difficilissima situazione lavorativa ai tempi del COVID, la quale obbliga i dipendenti a coordinarsi da casa e operare in smart working; ma, ancora, non sarebbe stato meglio posticipare l’uscita?

Punti forti

  • La trama
  • Il doppiaggio in italiano

Punti deboli

  • Comparto tecnico disastroso
  • Modalità multigiocatore estremamente problematica
  • Problemi nella visualizzazione dei comandi
  • Bug continui che impediscono il proseguimento in diverse missioni

Videogioco da evitare

Il voto finale è chiaramente negativo, ma con la speranza che in futuro, con l’apporto di diverse patch, potremo godere dell’esperienza definitiva di XIII Remake.

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale



Ciao! Sono un ragazzo di 21 anni e nel tempo libero mi piace ascoltare la musica, guardare film e serie tv, praticare attività fisica, scrivere e videogiocare... Passioni abbastanza semplici, no? 😊




Scrivi un commento