Tutti gli easter eggs di Mortal Kombat 11

easter eggs mortal kombat 11
Di Marco "Bounty" Di Prospero
1 Maggio 2019

La serie di Mortal Kombat ha offerto da sempre titoli pieni di segreti ed easter-eggs. Ricorderete ad esempio la presenza di personaggi segreti come Smoke, Reptile od Ermac (sebbene quest’ultimo fosse un semplice bug). Ricorderete altresì diversi easter eggs che ci hanno accompagnato nei 27 anni di vita del brand, come ad esempio il “Toasty” di Dan Forden pronunciato dopo un uppercut in Mortal Kombat 2. Ovviamente Mortal Kombat 11 non poteva essere da meno. Anche nell’ultimo titolo targato Netherrealm Studios abbiamo trovato tantissimi easter eggs, molti dei quali dedicati al celebre film del 1995. Ecco a voi dunque tutti gli easter-eggs di Mortal Kombat 11.

IL CAMEO DI SHANG TSUNG

Durante il primo avvio della Kripta riceverete la visita di Shang Tsung, il quale vi darà alcune dritte per esplorare al meglio la sua Isola. Guardando più attentamente il volto dello stregone, vi renderete conto di averlo già visto da qualche altra parte. Per realizzare Shang Tsung, gli sviluppatori si sono infatti ispirati alle fattezze dell’attore Cary-Hiroyuki Tagawa, che nel 1995 interpretò lo stregone nel film dedicato a Liu Kang e compagni. Impossibile dimenticare le parole dirette a Liu all’inizio della pellcola: “L’anima di tuo fratello Chan è mia, ora prenderò la tua“. Secondo alcuni rumor il personaggio dovrebbe entrare nel roster tramite DLC. Non ci resta che attendere.

eater eggs mortal kombat 11

KANO NELLA SALA DA PRANZO

Altro easter egg dedicato al film lo troviamo nella Sala da Pranzo di Goro. Qui troveremo lo scheletro di Kano, riconoscibile per via dell’occhio bionico posto sul teschio. Nel film vedevamo infatti il leader del Dragone Nero mangiare un coscio di pollo e bere vino. La stessa Sala da Pranzo è totalmente ispirata alla controparte cinematografica.

eater eggs mortal kombat 11

L’ELEMENTO CHE PORTA LA VITA

All’interno della Kripta potremo raccogliere un oggetto la cui descrizione recita “Elemento che porta vita“. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un easter egg dedicato alla trasposizione cinematografica. Nel film infatti Kitana suggerisce a Liu Kang di utilizzare l’elemento che porta la vita per sconfiggere Sub-Zero. In realtà non si trattava che di un secchio d’acqua. Liu lo lancia verso la barriera di ghiaccio di Sub-Zero per trasformare l’acqua in uno spuntone ghiacciato ed infilzare il ninja blu.

mortal kombat 11 consigli per iniziare

OCCHIALI DA 500 DOLLARI

Concludiamo la carrellata di easter eggs dedicati al film del 1995 con quello dedicato a Johnny Cage. Ad un certo punto della pellicola vediamo Johnny Cage sfidare Goro. Prima dell’incontro lo Shokan impugna gli occhiali da sole di Cage e li frantuma in mille pezzi. Al termine del match il divo di Hollywood afferma che quegli occhiali costavano 500 $. Bene, in Mortal Kombat 11, personalizzando gli accessori di Johnny troveremo gli stessi occhiali indossati nel film.

easter eggs mortal kombat 11

LET IT GOOO

Per chi non la conoscesse, Frost è una guerriera appartenente al clan Lin Kuei e, quindi, in grado di utilizzare le arti del ghiaccio. Ovviamente Ed Boon e compagni non potevano farsi scappare l’occasione di citare Frozen, il famoso cartone Disney. Creando un incontro tra Cassie Cage e Frost infatti, potrete sentire la prima chiamare la seconda “Elsa“. Partecipando ad un match tra due Frost invece, potrete sentire le due combattenti recitare alcune strofe della cazone “Let it go“.

easter eggs recensione

COLUI CHE NON DEVE ESSERE NOMINATO

In Mortal Kombat 11 c’è spazio anche per Voldemort. Durante uno scontro tra due Noob Saibot (che potrete tranquillamente creare in partita libera) i due si scambieranno alcune battute dedicate alla saga di Harry Potter. Mentre un Noob dichiara di essere “colui che non deve essere nominato“, l’altro gli ribatte di tornare ai suoi “Deathly Hallows“, chiaro riferimento all’ultimo film della serie. Ovviamente per cogliere questo tipo di easter egg vi consigliamo di settare la lingua inglese.

recensione mortal kombat 11

MOKAP

In una delle intro di Cassie Cage potrete vedere la guerriera bere un caffè da un contenitore che porta il logo “Mokap Mochap“. Scontata la citazione a Mokap, personaggio giocabile in Mortal Kombat: Deadly Alliance chiamato così dalla tuta mocap che indossava (utilizzata nella realtà per il motion capture).

easter eggs mortal kombat 11

SHAOLIN MONKS E FIRE & ICE

Giocando la Storyline avrete notato che ogni capitolo ha un suo nome identificativo. In particolare il terzo ed il quarto sono chiamati, rispettivamente, “Shaolin Monks” e “Fire & Ice“. Mentre il primo è un chiaro riferimento al Beat ‘em Up Mortal Kombat: Shaolin Monks che vedeva come protagonisti Liu Kang e Kung Lao il secondo è un riferimento al mai uscito Mortal Kombat: Fire & Ice che nelle idee di Ed Boon avrebbe visto Scorpion e Sub-Zero come protagonisti. Purtroppo il titolo non vide mai la luce ma Netherrealm Studios ha pensato comunque di omaggiarlo con questo easter egg.

easter eggs mortal kombat 11

LA FINE DI HSU HAO

Hsu Hao, membro del Dragone Rosso è apparso per la prima volta in Mortal Kombat: Deadly Alliance. Dopo un’apparizione anche in Mortal Kombat Armageddon di lui non vi è più alcuna traccia. La intro di Erron Black potrebbe dare una risposta a ciò. Nell’animazione possiamo infatti vedere Erron buttare a terra un sacco di tela, da cui fuoriesce la testa del povero Hsu Hao.

easter eggs mortal kombat 11

RIMANDI AL MONDO DC

Durante un incontro tra Sub-Zero e Raiden sarà possibile sentire alcune citazioni rivolte al mondo DC. I due guerrieri sono infatti apparsi come DLC in Injustice 2, altro picchiaduro sviluppato da Netherrealm Studios che raccoglie il Mondo dei Supereroi DC. I due faranno riferimento infatti a “cavalieri oscuri” o a “meraviglie con indosso un mantello“.

recensione injustice 2

“TOASTY” E LO STAGE TORNEO

Ultimo easter egg del nostro speciale dedicato a Mortal Kombat 11 è rappresentato dallo Stage Torneo. Qui potrete vedere i vostri guerrieri preferiti combattere in un’arena che ricorda molto le postazioni Esports, con tanto di pubblico. Sul fondo potrete inoltre notare alcuni cabinati in cui vengono mostrati alcuni dei titoli più iconici del brand. Tra l’altro, come accadeva in Mortal Kombat 2, un uppercut potrebbe generare il celebre “Toasty” di Dan Forden.

easter eggs mortal kombat 11

Questi dunque tutti gli easter eggs presenti in Mortal Kombat 11. Qualora doveste individuarne di nuovi, segnalateceli pure. Provvederemo ad inserirli all’interno del presente articolo. Per tutte le curiosità su Mortal Kombat 11 potete far riferimento alla nostra guida completa.



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.