Valanga di leak su Battlefield 6: campagna co-op, supporto per 5 anni, BR gratis e cross-play

Di Andrea "Geo" Peroni
5 Marzo 2021

Da 4Chan, con un thread riproposto poi su Reddit, un presunto sviluppatore di EA Vancouver propone una valanga di leak su Battefield 6, il nuovo capitolo della serie sparatutto che arriverà sul mercato entro la fine dell’anno – a tal proposito, EA ha rinviato Need for Speed per permettere la conclusione dei lavori di Battlefield.

Il presunto sviluppatore, che stando alle sue dichiarazioni è al lavoro sulle versioni PS4 e Xbox One di Battlefield 6, ha svelato in un lungo post molti dettagli sul gioco, di cui alcuni giorni fa è emersa la possibile ambientazione.

Stando al leak, il nuovo capitolo di Battlefield sarà un vero e proprio punto di ripartenza e partenza del franchise, con DICE ed EA che intendono sfruttare lo sparatutto per almeno 4-5 anni con un duraturo e complesso supporto. Il gioco comprenderebbe anche una campagna da affrontare in co-op, una modalità battle royale gratis e molte altre caratteristiche, che elenchiamo di seguito.

Prima di proseguire, vi ricordiamo ovviamente che si tratta di informazioni non confermate ufficialmente. Il reveal ufficiale del nuovo Battlefield è previsto per la primavera.

battlefield V

I dettagli del leak di Battlefield 6

  • Lo sviluppatore afferma di essere un dipendente di EA Vancouver e di lavorare alle versioni old-gen di Battlefield 6 (PS4 e Xbox One). Lo studio sarebbe al lavoro sul (problematico) downport del gioco, progettato principalmente per PC di fascia alta, PlayStation 5 e Xbox Series X|S.
  • Sarà il riferimento della serie Battlefield per almeno 4-5 anni, perché al posto di creare nuovi giochi gli sviluppatori intendono aggiornare questo. Si parla, nel leak, di possibili futuri spin-off, ma il capitolo principale di riferimento resterà questo. Si tratta di un sistema molto simile a quello che 343 Industries intende realizzare per il suo Halo Infinite.
  • EA e DICE hanno imparato molto dal fallimento di Battlefield V, e questo è uno dei motivi per i quali gli sviluppatori vogliono proporre il nuovo gioco con tanti contenuti già dal lancio.
  • Il leak riprende i rumor già emersi in passato, quello cioè di un nuovo gioco della serie che riproporrà una fittizia guerra mondiale basata su grandi e moderne tecnologie come IA, droni e robot.
  • Le modalità attualmente presenti sono:
    • Modalità single player giocabile in co-op e progettata per l’esperienza cooperativa (ci saranno partner controllati dall’IA nel caso l’utente decida di giocare da solo). Il leaker cita Bad Company 3 come idea di fondo dell’esperienza, ma non sullo stesso tema.
    • Multiplayer che tornerà alle radici, facendo a meno di alcune innovazioni di Battlefield 1 e V che non sono piaciute alla community
  • Torna la distruttibilità degli ambienti, ma non raggiungerà i livelli di Battlefield: Bad Company 2
  • Ci sarà anche l’ormai immancabile modalità Battle Royale: sarà integrata nel gioco principale e in seguito sarà proposta come opzione gratuita – probabilmente come pacchetto standalone, sulla falsariga di Call of Duty: Warzone. In questa modalità non ci sarà la distruttibilità degli ambienti.
  • Il cross-play sarà disponibile solo sui sistemi di attuale generazione – PS5, Series X|S e PC. Si parla inoltre della possibilità di utilizzare mouse e tastiera anche su console, ma facendo questo il matchmaking farà incontrare utenti che sfruttano le stesse periferiche.

Il leaker parla poi dei problemi che lo studio sta affrontando nel realizzare i porting del nuovo Battlefield su PS4 e Xbox One, macchine molto limitate e limitanti rispetto alle console di nuova generazione e ai PC. A quanto pare, EA Vancouver sta tagliando numerose caratteristiche per poter garantire un framerate a 60 fps (non fissi), ma la risoluzione è attualmente bloccata sui 720p, con rari picchi di 900p in aree senza troppi effetti. Lo standard qualitativo, in ogni caso, sarà probabilmente quello dei 720p 60fps dinamico.

Cosa ne pensate di queste informazioni, ancora non confermate o smentite da EA?

Fonte



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.


1 commento:


  1. Magrigno


Scrivi un commento