Home Videogiochi News Yves Guillemot di Ubisoft si scusa con i dipendenti per le recenti dichiarazioni

Yves Guillemot di Ubisoft si scusa con i dipendenti per le recenti dichiarazioni

La settimana passata non è certo stata la più tranquilla della storia di Ubisoft.

Pochi giorni fa, non senza una certa dose di sorpresa, Ubisoft ha dato un resoconto dei suoi ultimi risultati, rivelando che la società si trova in cattive acque. Mario + Rabbids: Sparks of Hope e l’ultimo Just Dance hanno venduto meno delle aspettative, e sono stati cancellati tre interi videogiochi in sviluppo. Oltre a ciò, è arrivato anche un nuovo rinvio per Skull and Bones, il sesto da quando il gioco è stato annunciato nel 2017, e questo ha portato a numerose domande.Con il titolo in borsa che è preoccupantemente calato di quasi il 20%, la casa francese ha una bella patata bollente tra le mani.

Ad aggiungere beffa al danno le recenti parole di Yves Guillemot che, pochi giorni fa, ha rilasciato una dichiarazione interna dove fondamentalmente comunicava ai dipendenti che era loro compito risollevare le sorti dell’azienda. L’esternazione, è inutile dirlo, ha gettato benzina sul fuoco, generando malcontento verso tutti i collaboratori della società transalpina, sull’orlo anche di una pericolosa frattura interna.

Ebbene, poche ore fa il CEO di Ubisoft ha deciso di fare un drastico dietrofront, scusandosi per le precedenti dichiarazioni. Ecco quanto affermato dal vertice della società:

Mi dispiace che quelle frasi siano state interpretate in quel modo. Quando ho detto che toccava a voi fare in modo che i nostri giochi arrivassero nei tempi stabiliti e con la qualità attesa, intendevo esprimere l’idea che mai come ora ho bisogno del vostro talento e della vostra energia. Siamo parte di un viaggio collettivo, che comincia ovviamente da me e dalla dirigenza perché vengano create le condizioni necessarie affinché tutto avvenga nel modo migliore.

Indubbiamente una dichiarazione atta a cicatrizzare la ferita inferta, ma pare che alcuni dipendenti ancora serbino un certo rancore nei confronti di Yves Guillemot, colpevolizzato di non avere il pieno contatto con la realtà.

Scritto da
Lorenzo Bologna

Appassionato di tutto ciò che concerne il mondo videoludico, sono un inguaribile amante dei titoli horror e un accumulatore compulsivo di trofei (meglio se di platino). Avvicinato al medium grazie a mamma Nintendo e papà Crash Bandicoot.

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

10 anni fa usciva Watch Dogs: cosa è andato storto nella serie Ubisoft?

Oggi, 27 maggio 2024, sono passati esattamente dieci anni dall’uscita di Watch...

Resident Evil, quali remake sono in sviluppo? Un insider ne discute

Da diversi anni Capcom ha deciso di percorrere per quanto riguarda Resident Evil due binari...

Helldivers 2 sopra ogni aspettativa del team di sviluppo

Helldivers 2 è indubbiamente una delle uscite più importanti dell’anno. Non solo...

Sparatoria scuola di Uvald, famiglie accusano Call of Duty

Nel secondo anniversario della sparatoria del 2022 nella scuola di Uvalde, Texas,...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425