play store
Home Web Google Play Store – Scovate più di 100 app afflitte da malware

Google Play Store – Scovate più di 100 app afflitte da malware

I ragazzi di Cybernews hanno scoperto un grave problema di sicurezza nel Google Play Store. In particolare, sono stati trovati 27 sviluppatori che avrebbero pubblicato ben 101 applicazioni afflitte da malware. Il problema non è di poco conto considerando che tali app sono state scaricate da 69 milioni di utenti. Ovviamente, i malware inseriti avevano lo scopo di rubare i dati personali degli utenti Android, violando le condizioni di privacy. Tra l’altro, i nomi degli sviluppatori sono tutti caratterizzati da un nome e un cognome. Ad esempio, alcuni dei 27 sviluppatori hanno queste denominazioni:

  • Alex Joe (10 millioni di download);
  • Virgilo Malley (7 millioni di download);
  • Arrow Frankie (6 millioni di download);
  • Armel Bilton (6 millioni di download);
  • Daniel Malley (1.3 millioni di download);
  • Hudson Parker (3 millioni di download);
  • Noble Gracious (2 millioni di download).

In particolare, le app in questione chiedono un’enorme quantità di autorizzazioni, mettendo in serio pericolo la privacy degli utenti. Tra queste troviamo l’autorizzazione a leggere e riscrivere l’archivio attraverso cui, fondamentalmente, gli sviluppatori potevano scansionare file, video, foto e documenti oltre a poter salvare ogni tipo di file sui vostri smartphone. Cybernews ha provato anche ad analizzare il motivo per cui le app richiedano tutte queste autorizzazioni. “Ottimisticamente, vogliono solo fare più soldi possibile dai tuo dati. Gli sviluppatori di app possono guadagnare molto vendendo i dati agli inserzionisti direttamente o indirettamente attraverso i broker di dati. Un broker di dati paga agli sviluppatori circa $ 4 al mese per soli 1.000 utenti attivi, che possono arrivare a $ 8.000 al mese se ci sono 1 milione di utenti attivi“. Come detto in precedenza i download totali hanno superato i 69 milioni. Ciò significia che i ricavi della rete di sviluppatori sia in un range tra i $ 10.000 e i $ 976.000 al mese. “Pessimisticamente, queste app potrebbero rubare i tuoi dati o consentire a contenuti dannosi di accedere al tuo dispositivo. Ciò è aggravato dal fatto che queste app nascondono la loro connessione e operano da una fonte sconosciuta“. Questa seconda opzione risulta decisamente la peggiore nonché la più terrificante. Prima di concludere vi lasciamo una lista delle app più scaricate:

  • App Locker Fingerprint & Password
  • Gallery Locker by Kylian Mbapee
  • App Locker With Password Fingerprint
  • Lock Gallery
  • Face Makeup Camera & Beauty Photo Makeup Editor
  • Nucie Cam: Beauty Selfie Camera With Photo Editor
  • Video Converter
  • Video Slide Show
  • Makeup Cam
  • Applock Finger.

Ovviamente, qualora abbiate eseguito il download, vi inviatamo a disinstallarle dai vostri smartphone il prima possibile. Per maggiori informazioni vi invitiamo consultare il sito di Cybernews citato in fonte, dovete troverete una spiegazione molto dettagliata.

Fonte

Scritto da
Marco "Bounty" Di Prospero

Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.

Scrivi un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Corsi online: ecco i trend della formazione digitale nel 2024 e gli evergreen

L’innovazione tecnologica ha realizzato tutto ciò che un tempo appariva come fantascienza:...

Perchè investire in un Sito Web professionale secondo GrowNow

Nell’attuale era digitale, il mondo degli affari si muove alla velocità della...

Perché usare WordPress per la Creazione Siti Web

WordPress è una delle piattaforme per creare siti web più popolari e...

Instagram: Threads è ora disponibile, ecco come raggiungere l’applicazione di Meta

La lotta tra Mark Zuckerberg ed Elon Musk sembra accendersi ogni giorno...

Chi siamo - Contatti - Collabora - Privacy - Uagna.it © 2011-2024 P.I. 02405950425