Hawkeye – Il finale di stagione ha confermato una teoria su un personaggio

Di Andrea "Geo" Peroni
23 Dicembre 2021

Nella giornata di ieri, si è conclusa su Disney+ la prima (?) stagione di Hawkeye, la serie TV dei Marvel Studios dedicata a Clint Barton (Jeremy Renner) e Kate Bishop (Hailee Steinfeld).

La serie Hawkeye, ambientata nel 2024 e non nel 2025 come originariamente indicato dalla produzione (si tratta infatti dello stesso periodo del MCU in cui ritroviamo il finale di Spider-Man: No Way Home), ha dato in pasto agli spettatori diversi colpi di scena. Il primo, che in realtà era ben noto da tempo dopo gli eventi di Black Widow, è stato il ritorno di Florence Pugh nei panni di Yelena Belova. Il secondo ha riguardato un celebre villain dei fumetti, di cui vi abbiamo parlato in questo articolo.

Il terzo colpo di scena, che forse in pochi hanno colto, è stato mostrato nel sesto episodio, l’ultimo di questa prima stagione della serie – per inciso, non sappiamo oggi se Hawkeye tornerà in futuro con una nuova serie di episodi o se si tratta di una miniserie come WandaVision.

Da questo punto in poi dell’articolo seguiranno SPOILER su Hawkeye 1×06, dunque siete pregati di uscire se non volete incorrere in anticipazioni.

Hawkeye – La moglie di Clint Barton è…

Sì, a quanto pare le teorie dei fan ci avevano azzeccato: Laura Barton (Linda Cardellini) non è altro che l’eroina Marvel, e agente SHIELD d’élite, Mockingbird

Una delle misteriose trame secondarie di Hawkeye riguardava l’orologio Rolex che Clint Barton stava cercando di recuperare, dopo che un’asta del mercato nero di materiali recuperati dal quartier generale degli Avengers lo aveva messo in vendita.

Che cosa fosse questo Rolex e perché Clint lo volesse così tanto erano domande importanti per i fan della Marvel che prestavano molta attenzione, dato che la trama lasciava appunto suggerire che questo oggetto avesse un qualche particolare collegamento con Barton e in particolare sua moglie.

Una delle scene finali di Hawkeye conferma i sospetti dei fan: quando Clint porta il Rolex a casa a Laura, questa lo gira per rivelare un logo SHIELD e il numero “19” inciso sul retro.

Nei fumetti, il famoso Agente 19 dello SHIELD è Bobbi Morse, alias Mockingbird, superspia dell’organizzazione guidata da Nick Fury e per un certo periodo anche moglie di Clint Barton, col quale ha lavorato tra le fila dei Vendicatori della West Coast.

Sappiamo che nel MCU il nome della moglie di Clint è in realtà Laura, anche se tale nome potrebbe essere solo fittizio e potrebbe fungere da copertura per nascondere la famiglia di Barton. Su questo, per il momento, non possiamo essere sicuri. Siamo però certi del fatto che Mimo, o Mockingbird in lingua originale, è davvero esistita e continua a esistere nel Marvel Cinematic Universe.

Prima di lasciarvi, una piccola curiosità: nella serie ormai non più canonica Agents of SHIELD, Bobbi Morse è effettivamente apparsa con il volto di Adrianne Palicki. Il suo personaggio riscosse un buon successo, tanto da portare ABC a produrre il pilot di una nuova serie spin off dal titolo Most Wanted nella quale lei era una delle protagonisti principali. Il progetto però, come vi abbiamo raccontato in questo speciale, venne abbandonato ancor prima di andare in onda.



Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento