Nasce DC Studios, James Gunn e Peter Safran alla guida del DCU

Di Andrea "Geo" Peroni
26 Ottobre 2022

Addio DC Films, benvenuti DC Studios. Dopo la traumatica fusione tra Warner Bros. e Discovery, che ha portato anche al recente addio di Walter Hamada, la divisione cinematografica di DC Comics è pronta a rinascere, e David Zaslav, CEO della compagnia, ha trovato i due uomini chiave di questa gigantesca operazione.

La major ha infatti rivelato che James Gunn e Peter Safran sono stati nominati co-presidenti e amministratori delegati dei DC Studios, e ora supervisioneranno la direzione creativa dell’azienda attraverso film, serie TV, prodotti streaming e serie animate.

I due, riporta Variety, dovranno trovare nuovi modi per competere con la Marvel, lo studio che ha creato il gold standard per gli universi cinematografici, trovando anche modi per controllare i costi in un momento in cui la casa madre della DC, la Warner Bros. Discovery, è sempre più focalizzata sul rispetto del budget.

Per Gunn si tratta di un notevole passo in avanti, e una sorta di sgarro all’azienda che lo ha lanciato tra i grandi. Il regista e sceneggiatore si è infatti occupato della saga dei Guardiani della Galassia (avete visto il trailer dell’Holiday Special?), e alcuni anni fa sembrava addirittura che avrebbe ricoperto il ruolo di responsabile dell’area cosmica del MCU. Il famoso licenziamento di Gunn, tuttavia, ha inevitabilmente cambiato le carte in tavola. Il regista si spostò poi in casa DC per occuparsi di The Suicide Squad e della serie spin-off Peacemaker; negli ultimi giorni si è poi diffusa la voce secondo cui Gunn sia al lavoro su alcuni progetti ancora segreti.

Gunn si occuperà ora di gestire e ricostruire l’universo cinematografico della DC, che oggi ottiene un nome tutto nuovo: DC Universe, al posto dell’ormai tradizionale DCEU. Per l’occasione, anche DC Films è stata ribattezzata in DC Studios, come detto in apertura.

Numerosi giocatori di Hollywood con cui Variety ha parlato, hanno annunciato la decisione come “audace” da parte di David Zaslav, CEO di Warner Bros. Discovery, che ha chiarito di volere nientemeno che la propria risposta al guru Marvel Kevin Feige.

“Se la Marvel dimostra qualcosa, hai bisogno di qualcuno con le capacità di fanboy e le capacità di produttore. Questo è ciò che sembrano avere qui, per la prima volta, alla DC”, ha detto un powerbroker a Variety, parlando in modo anonimo. Sia Safran che Gunn riporteranno a Zaslav.

Tra le maggiori priorità dei neonati DC Studios troviamo ovviamente il ritorno di Henry Cavill nei panni di Superman, che potrebbe portare presto a un nuovo accordo con la star per lo sviluppo di Man of Steel 2. Sullo sfondo resta inoltre l’interrogativo The Flash, dal futuro incerto.

Il progetto cinematografico dei DC Studios non comprenderà soltanto il DCU condiviso, di cui Black Adam rappresenta un rilancio. Gunn e Safran supervisioneranno anche le opere correlate, come il franchise cinematografico di The Batman di Matt Reeves e Joker di Todd Phillips.

Fonte



Abbiamo parlato di: |

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento