WandaVision 1×05 – Analizziamo il sorprendente finale, il Multiverso sta arrivando?

Di Andrea "Geo" Peroni
5 Febbraio 2021

Il quinto episodio di WandaVision è disponibile da oggi su Disney+, e, se lo avete già visto, saprete certamente di cosa stiamo per parlare: il clamoroso cameo nel finale di puntata.

La serie TV dei Marvel Studios entra ufficialmente nella seconda metà di stagione, e il ritmo inizia a farsi ben più serrato e ricco di cose da discutere, proprio come la sorprendente sequenza conclusiva dell’episodio odierno che porta in scena, o forse potremmo dire riporta in scena, uno dei personaggi Marvel più celebri. Ma è lui o non è lui? Il discorso potrebbe essere più complicato del previsto, e dunque è arrivato il momento di parlarne.

Leggi anche: la recensione del quinto episodio di WandaVision!

Prima di tutto vi consigliamo ovviamente di guardare l’episodio, e di tornare qui soltanto dopo aver visto la sequenza di cui parleremo – che, come detto, riguarda esplicitamente il finale di puntata.

Attenzione: seguiranno (ovviamente) spoiler sul quinto episodio di WandaVision.

Nelle battute conclusive dell’episodio 5, Visione (Paul Bettany) decide di uscire allo scoperto e raccontare a Wanda (Elizabeth Olsen) che ormai lui sa. Il sintezoide ha unito i pezzi del puzzle, e dopo che già Agnes (Kathryn Hahn) a inizio episodio aveva chiaramente fatto menzione di “rigirare” una sequenza e di essere sotto il controllo di Wanda, l’incontro con Norm nel suo ufficio e la misteriosa email di Darcy Lewis (Kat Dennings) penetrata all’interno di Westview hanno fatto il resto.

Il sintezoide rischia di scontrarsi con la moglie, e qui iniziano le rivelazioni. A un passo dallo scontro fisico tra i due, Visione ammette di non fidarsi più di Wanda dopo ciò che ha scoperto, e cioè che tiene sotto scacco tutti i cittadini di Westview per creare una realtà fittizia nella quale i due stanno vivendo. Visione non capisce il perché di tali azioni, e forse è anche per il suo fragile equilibrio mentale: il sintezoide ammette infatti di non ricordare nulla della sua vita prima di Westview. Nulla degli Avengers, nulla della Sokovia o di Ultron, nulla dell’attacco di Thanos e delle Gemme dell’Infinito. Allo stesso modo, anche per Wanda è il momento delle confessioni: la donna dimostra chiaramente di avere una qualche influenza sulla città e sui suoi abitanti, ma sembra sincera quando afferma che non ha ben chiaro come tutto questo sia stato realmente possibile. Forse, in fin dei conti, anche lei è una vittima di qualcuno più grande di lei…

E quel qualcuno potrebbe essere al centro della clamorosa apparizione al termine dell’episodio, che potremmo interpretare in vari modi in questo momento. Come spesso capita quando Visione e Wanda discutono, il campanello dell’abitazione dei due suona interrompendo il litigio, anche se la donna afferma che stavolta non ha a che fare con questa inattesa sorpresa. La sua espressione dopo aver aperto la porta, in effetti, sembra dimostrare che Wanda non mente.

Di fronte ai due si palesa infatti Pietro Maximoff (Evan Peters), che, proprio come un fratello lontano da tempo – cosa che Wanda confida a Tommy e Billy nel mezzo della puntata di oggi – torna a casa per visitare la sorella e il cognato nella loro vita di periferia. Come dite? Di chi si tratta? Facciamo un attimo di contestualizzazione, prima di cercare di capire cosa sta accadendo.

Pietro Maximoff è realmente il fratello di Wanda, e lo abbiamo conosciuto in Avengers: Age of Ultron quando, prima affiliato all’HYDRA e poi alleato degli Avengers, si sacrificò per salvare la vita di Clint Barton e un civile di Sokovia durante l’attacco conclusivo di Ultron. Si tratta della versione canonica del Marvel Cinematic Universe di Pietro Maximoff, che era interpretato da Aaron Taylor-Johnson.

E dunque, per quale motivo il Pietro Maximoff di WandaVision è interpretato da un altro attore, e perché proprio Evan Peters? Grazie della domanda.

Da tempo sapevamo che l’attore di American Horror Story e di un’altra celebre saga di film supereroistici (eh già) avrebbe preso parte alla serie TV dei Marvel Studios, ma sulla sua identità non abbiamo mai avuto molti indizi. Le speculazioni vedevano in Peters l’attore che avrebbe impersonato Mefisto, il signore degli Inferi, un personaggio che la serie sembra richiamare in più occasioni e che potrebbe avere a che fare con ciò che sta accadendo a Wanda – il villain in effetti ha un burrascoso passato con Wanda nei fumetti Marvel, ed è stato inoltre intravisto anche nel trailer di Loki a riprova del fatto che esiste in questo universo narrativo.

A quanto pare, non è così. Nonostante fosse una delle ipotesi che sembravano apparentemente irrealizzabili (al momento), Evan Peters in WandaVision ha infatti ripreso il suo ruolo di Pietro Maximoff, personaggio che ha interpretato nei film Marvel targati Fox X-Men: Giorni di un futuro passato, X-Men: Apocalisse e X-Men: Dark Pheonix, una serie di storie ormai concluse dopo l’acquisizione della major da parte di Disney. Sembrava impossibile, e invece è proprio così: quello che abbiamo visto nella sequenza conclusiva dell’episodio 5 della serie, è il Pietro Maximoff di un altro universo.

Ma cosa significa questo, in poche parole, per il futuro di WandaVision e del MCU? Darcy Lewis, che sta osservando la sitcom con i due Avengers dalla stazione di monitoraggio dello SWORD, suggerisce che sia stata Wanda a dare la parte di Pietro a un altro attore, in quanto il “suo Pietro” è deceduto anni prima. La donna appare però molto confusa quando apre la porta e si ritrova di fronte a questa inedita (almeno per lei) versione di Pietro Maximoff, e dunque qui sorge la domanda: se lei non ha a che fare con questa apparizione a sorpresa, chi c’è veramente dietro? E soprattutto, Evan Peters impersona realmente Pietro Maximoff, forse lo stesso della saga Fox degli X-Men prelevato dal suo universo e portato in questo per continuare a ingannare Wanda, oppure è un personaggio completamente differente e che deve ancora svelare le proprie carte?

La sensazione, a giudicare dalla sconcertante rivelazione finale dell’episodio, è che il MCU stia già facendo notevoli passi da gigante in direzione del Multiverso, una tematica ormai ricorrente per le prossime pellicole dei Marvel Studios – ricordiamo che WandaVision farà parte di una saga dedicata proprio al Multiverso Marvel insieme a Spider-Man 3 e Doctor Strange 2. Per saperne di più, però, dovremo aspettare almeno la prossima settimana. Chi si celerà dietro all’arrivo improvviso di un Pietro Maximoff di un altro universo, nella ridente cittadina di Westview?

Hai Telegram? Clicca sull'icona per entrare nel canale


Abbiamo parlato di:

Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento