16enne bagarino ricava 1,7 milioni di dollari dalla rivendita di PS5, Xbox e carte Pokemon

Di Andrea "Geo" Peroni
2 Luglio 2021

Secondo una recente intervista, uno studente di liceo del New Jersey di 16 anni ha ricavato 1,7 milioni di dollari nel 2020 rivendendo prodotti scarsi, tra cui PlayStation 5 e Xbox Series X/S . Ha anche approfittato di altre carenze innescate dalla pandemia di COVID-19, come manubri, riscaldatori per esterni e carte collezionabili dei Pokémon, il cui mercato è notevolmente aumentato nel corso dell’anno passato.

PS5 e Xbox Series X|S sono rimaste entrambe difficili da trovare dal loro lancio nel novembre 2020, e la carenza delle console continua anche oggi a causa della mancanza dei componenti per la produzione. Una delle cause di tale carenza è però dovuta a un fenomeno molto diffuso e di cui si è parlato molto negli ultimi mesi, quello degli scalper, o bagarini: utilizzando bot, questi utenti spesso rivendicano scorte al dettaglio. nel momento in cui diventa disponibile, lasciando ad altri clienti la scelta di aspettare o pagare prezzi artificialmente gonfiati.

Parlando con il Wall Street Journal, Max Hayden, giovane studente di 16 anni, ha dichiarato di aver rivenduto dozzine di console PS5 e Series X|S nel 2020, alcune per un massimo di 1.100 dollari, il che indica un guadagno netto di circa 600$ per unità – sia PS5 che la nuova console Microsoft vengono vendute a 500$ nelle loro versioni principali. Considerando tutte le sue rivendite, oltre quindi all’ambito gaming, i ricavi sono stati pari a 1,7 milioni di dollari.

Tolte le spese, Hayden stima di aver realizzato un guadagno di 110.000 dollari di profitti durante il 2020, e che questa cifra gli ha ora permesso di mantenere un magazzino e assumere due amici a 15$ l’ora per continuare nella sua attività e gestire richiesta e imballaggio. Attualmente dedica 40 ore alla settimana all’attività di rivendita e afferma di aspettarsi di fare ancora meglio nel 2021 poiché continuerà la carenza di console e altri prodotti.

Hayden ha quindi messo in piedi una vera e propria attività dedicata al bagarinaggio, e anche se Sony e Microsoft dovessero trovare una soluzione nell’immediato alla carenza di PS5 e Xbox Series X|S (cosa che per il momento sembra non sia possibile, a giudicare dalle parole dei produttori), siamo sicuri che il giovanissimo imprenditore troverà altri modi per proseguire la sua attività e continuare a guadagnare.

Fonte




Entra a contatto con uno strano oggetto chiamato "videogioco" alla tenera età di 5 anni, e da lì in poi la sua mente sarà focalizzata per sempre sul mondo videoludico. Fan sfegatato della serie Kingdom Hearts e della Marvel Comics, che mi divertono fin da bambino. Cacciatore di Trofei DOP.




Scrivi un commento