5 cose del Resident Evil 3 originale che NON vorremmo vedere in RE3 Remake

resident evil 3
Di Marco "Bounty" Di Prospero
10 Marzo 2020

Resident Evil 3 Remake arriverà sugli scaffali a partire dal prossimo 3 aprile 2020. Se da una parte ci auguriamo che rimangano alcune meccaniche del gioco originale, come abbiamo approfondito in questo articolo, dall’altra speriamo vivamente che alcune feature non vengano riproposte. Vi presentiamo quindi le 5 cose del Resident Evil 3 originale che NON vorremmo vedere nel remake.

Solo due difficoltà

L’originale Resident Evil 3 aveva solamente due livelli di difficoltà: facile o difficile. La modalità facile sminuiva completamente il gameplay di Resident Evil dando immediatamente un mucchio di armi e munizioni. Al contrario, l’hard mode era in linea con l’esperienza dei Resident Evil anche se risultava significativamente più difficile. Nella versione remake, non vorremmo vedere la riproposizione di soli due livelli di difficoltà. Inserire una modalità normale consentirebbe ai giocatori di avere la stessa esperienza di quelli che giocano in difficile (trovare armi e conservare munizioni) senza tuttavia rendere l’avventura troppo impegnativa.

Pagine: 1 2 3 4 5



Durante il giorno dipendente presso una società finanziaria. La sera nerd e videogiocatore. Per me l'intrattenimento videoludico è una forma d'arte grazie alla quale poter fantasticare e staccare la spina dallo stress giornaliero. Cresciuto a suon di Mortal Kombat, Metal Gear Solid e Resident Evil.