Activision torna ad essere una società indipendente

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
12 Ottobre 2013

activisionblizzardmoneyIn seguito ad una sentenza della corte suprema del Delaware, che ha dato il via libera dopo le rimostranze di un investitore, ora Activision Blizzard è libera di comprare le proprie azioni, compiendo in pratica un’ auto-acquisizione, e quindi di tornare ad essere una società indipendente.

Activision infatti ha annunciato di aver acquisito 429 milioni di proprie azioni in possesso di Vivendi, per un totale di 5,83 miliardi di dollari. L’operazione si è svolta in anticipo rispetto a quanto previsto. Altre 172 milioni di azioni saranno acquistate separatamente ed in seguito dal CEO Bobby Kotick e dal suo vice Brian Kelly, per 2,34 miliardi di dollari.

Di fatto con questa operazione la casa di sviluppo americana, publisher di Call of Duty e tanti altri videogiochi, diviene indipendente sia dal punto di vista strategico sia operativo, non dovendo più rispondere a nessuno per il suo lavoro.



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.