Assassin’s Creed IV Black Flag – Gameplay sottomarino e nuovi dettagli dagli sviluppatori

Di Matteo "bovo88" Bovolenta
7 Agosto 2013

Dagli studi di Ubisoft Singapore sono state mostrate delle sequenze di gameplay sottomarino di Assassin’s Creed IV Black Flag, con annessa un’intervista ad uno dei game designer Michael Hampton. Analizziamo di seguito le novità emerse.

Fondali da esplorare

L’esplorazione sottomarina è una delle novità principali di questo nuovo capitolo a sfondo piratesco, infatti il nostro Edward Kenway potrà immergersi per perlustrare i meravigliosi fondali caraibici in cerca di tesori nei vari relitti delle navi, con la flora e la fauna tipica degli ambienti subacquei che lo circonderanno come squali, meduse, anguille, e altri pesci di taglia minore.
Visto che all’epoca le bombole di ossigeno non erano ancora state inventate, per respirare ci saranno delle sacche d’aria sparse per il fondale e anche una sorta scafandri o barili appesi agli alberi maestri delle navi che, creando vuoto d’aria, potranno riempire di nuovo d’ossigeno il nostro pirata-assassino.
In aggiunta all’esplorazione sottomarina ci saranno una grande varietà di caverne da ispezionare, queste conterranno rari tesori di contrabbandieri, raggiungibili anche da cunicoli collegati alla superficie. Su queste grotte oltre che al denaro troveremo anche degli oggetti per poter potenziare e customizzare la nostra nave: la Jackdaw. Quest’ultima infatti sarà come un secondo personaggio presente in questo nuovo titolo.

Infatti il gioco avrà un open-wolrd con un enorme oceano esplorabile a bordo del nostro vascello e si baserà molto proprio sui combattimenti tra navi, uno degli aspetti su cui gli sviluppatori si sono concentrati ed hanno migliorato rispetto ad Assassin’s Creed 3. In maniera più precisa è stato ridefinito il sistema di puntamento della nave, vi saranno missioni più varie ed anche nuove armi: il mortaio che potrà colpire le imbarcazioni da molto distante e i barili infuocati che verranno sganciati dal retro del nostro galeone per ostacolare i nemici creando così dei combattimenti più strategici.

Si potranno assaltare 11 diversi porti bombardandoli prima con la Jackdaw per distruggerne le difese e poi conquistarli del tutto scendendo ed issando la nostra bandiera pirata.
Col oltre 50 locazioni nel mondo di gioco, tutto attorno a noi sarà vivo ed interagibile. Potremo fermare la nostra imbarcazione in qualsiasi momento per immergerci o scendere sulle varie isole, per poi risalire subito a bordo e ripartire. Inoltre ogni nave presente nel gioco si potrà arrembare e saccheggiare.
Altrà novità è la caccia tramite arpionaggio, il nostro pirata potrà salire su una piccola scialuppa con una arpione sulla prua, colpire e farsi trainare da 6 diverse creature marine, 3 tipi di squali e 3 tipi di balene.

Dettagli anche da Ashraf Ismail

Il game director di Assassin’s Creed IV Black Flag, Ashraf Ismail ha svelato altri dettagli sul prossimo gioco di Ubisoft. Infatti ha dichiarato che la storia principale del gioco durerà circa 15-20 ore, non sbilanciandosi però sull’ampiezza del mondo esplorabile e della mappa ma ha voluto precisare che questo è il gioco più grande che gli sviluppatori abbiano mai creato.
Il sistema di viaggi veloci sarà comunque un valido aiuto per il videogiocatore nel raggiungere le locazioni della mappa.

Inoltre avrebbe già in mente un finale della serie dicendo :

Abbiamo un’idea di dove debba finire la serie e in che modo. Ma Yves Guillemot (CEO Ubisoft) ha annunciato che avremo un titolo all’anno, perciò lo faremo: in base alle volontà (di Ubisoft) e sul volere dei fan, abbiamo ampliato l’arco della trama, ma una fine c’è. Sappiamo già alcuni dettagli su Assassin’s Creed V, o comunque l’episodio del 2014, che è prodotto dal team di Splinter Cell: Blacklist, che ha alcuni membri dei primi AC (Ubisoft Toronto)”.

Non ci resta quindi che aspettare l’uscita di Assassin’s Creed IV Black Flag il 31 ottobre 2013 per Ps3, Xbox 360, Pc e Wii U mentre le versioni Ps4 e Xbox One usciranno al lancio delle console.

 

Indice



Appassionato di videogiochi e console di ogni tipo, tecnologia ed informatica. Amante dei manga ed anime giapponesi, e della cultura nipponica in generale. Ha iniziato a videogiocare molto giovane prima con SNES e Game Boy, per poi passare a PlayStation. Da allora ogni genere di gioco lo ha sempre affascinato. Gli piace informarsi e tenere informati su questo fantastico mondo virtuale.