Battlefield 4 – le principali novità

Di Andrea White Mezzelani
18 Giugno 2013

Battlefield 4 è il nuovo FPS pubblicato da Electronic Arts (SEGA in Giappone) e sviluppato dalla Digital Illusions Creative Entertainment. Come vi avevamo già accennato in questa pagina, il nuovo titolo della saga Battlefield si propone di rinnovare e migliorare l’esperienza di gioco facendoci entrare in una guerra viva e realistica grazie al motore grafico Frostbite 3 e alle nuove console per le quali il gioco sarà disponibile successivamente.

Battlefield 3, il suo successo multiplat è indiscusso: ci sono stati notevoli passi avanti nel comparto grafico, nelle animazioni e nella modalità multiplayer, rispetto ai precedenti titoli della saga, che gli hanno assicurato ottime vendite in tutto il mondo. Molti amanti della saga Call of Duty sono passati “alla concorrenza” ed il prossimo autunno questa sorta di sfida si riproporrà tra Call of Duty Ghosts e Battlefield 4.

Ma quali sono le novità di Battlefield 4?

Interazione con l’ambiente

Dopo l’analisi di diversi video e anche in base alla presentazione avvenuta all’e3 (Siege of Shangai) possiamo dire che Battlefield 4 offre un’interazione con l’ambiente ancora maggiore rispetto al precedente capitolo (sopratutto in multiplayer). Praticamente si può accedere ad ogni zona delle varie mappe, sempre enormi. Questo ci permette, ad esempio, di scegliere determinate strategie di azione. Possiamo accedere ad un palazzo dal basso o dal tetto grazie ai mezzi aerei anche grazie ad una verticalizzazione della mappa notevole. Oppure possiamo avvicinarci ad una banchina con una barca se lo preferiamo. Un’altra caratteristica davvero migliorata è la distruttibilità ambientale; aumentata notevolmente rispetto a B3 (che già aveva un alto livello di distruttibilità ma molto meno rispetto al precedente – per data d’uscita – Bad Company 2). Infatti ora potremo praticamente demolire un intero edificio. Sarà un ambiente profondamente interattivo.

Texture, animazioni e comparto sonoro

Le texture sono spettacolari, realistiche e curate nei minimi dettagli, salendo con gli elicotteri il panorama sulla mappa è ampio e gradevole senza smorzature o sfumate a bordo mappa. Gli edifici molto “credibili”, in alcuni casi le vetrate dei grattacieli rispecchiano gli edifici dirimpettai e i cartelloni su di essi applicati. Le animazioni e i movimenti sono praticamente gli stessi di Battlefield 3 ma appaiono più fluidi e le azioni in generale sembrano leggermente velocizzate, ma ancora distanti anni luce (e grazie a dio!) dalla frenesia classica di Call of Duty. Il comparto sonoro crea l’ambiente perfetto per ogni situazione, consentendo un’immersione completa nel gameplay. Non molto distante dal precedente capitolo assicura il suono giusto ad ogni azione e l’effetto giusto ad ogni interazione ambientale. Molto curati anche gli effetti speciali dalla banale riflessione alla rifrazione, le esplosioni davvero impressionanti grazie al Frostbite 3. Meno curati, per quanto visto fino ad ora, i modelli dei personaggi che sembrano gli stessi di Battlefield 3.

Gameplay

Praticamente lo stesso di B3 ma con l’introduzione di 5 giocatori per squadra multiplayer. Il team di sviluppo ha quindi accontentato i fans che chiedevano il superamento di quello che sul precedente capitolo sembrava un grande limite. Reintrodotto inoltre il comandante con tutti i suoi ruoli, che era stato, senza troppe spiegazioni, tolto dal B3. Il comandante avrà un ruolo fondamentale potendo scegliere il respawn dei veicoli e bombardare con missili terra-aria punti sensibili e zone critiche. Può decidere inoltre quali zone andranno attaccate e quali difese. Confermata infine, la piena fruibilità di mezzi di ogni genere, aerei, elicotteri, auto, carri e barche.

DICE, a poco più di un anno dalla fine dei “lavori” per Battlefield 3, sembra aver lavorato bene introducendo molte importanti novità e regalando a B4 un comparto grafico davvero stupefacente e un miglioramento generale del gioco. Ovviamente tutti i video fino ad ora visti e le prove nelle varie fiere sono state su PC (64 giocatori confermati), attendiamo con ansia altre dimostrazioni su console e magari sulle console next gen. In particolare saremmo interessati ad avere informazioni aggiuntive sulla campagna che fino ad ora non si è vista moltissimo, ma che molto probabilmente ci stupirà come il comparto multiplayer.

Per ora non possiamo sbilanciarci ulteriormente e i prossimi mesi saranno caldissimi per i dettagli che andranno a riempire il vuoto per la febbrile attesa del nuovo Battlefield 4.

Indice



Drogato di cinema e cresciuto a "pane e videogames". Nel cinema cerco qualità che troppo spesso ultimamente lascia posto ad una commercializzazione sfrenata. I videogiochi sono il futuro dell'intrattenimento; sarebbe stupido pensare altrimenti e speriamo che in Italia questa consapevolezza si espanda. La musica da sempre mi appassiona, ascolto di tutto e lego particolari momenti a delle canzoni che diventano, così, vere e proprie colonne sonore della mia vita. Adoro informarmi, conoscere e sperimentare.